Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

RCS: ufficializzate le squadre di Strade Bianche e Roma Maxima in programma l’8 e 9 marzo 2014

ECCO LE SQUADRE INVITATE A STRADE BIANCHE by LIMAR E ROMA MAXIMA
18 squadre invitate alla classica degli sterri toscana e 17 squadre a Roma Maxima

Moser-Roma Strade Bianche 2013 

La vittoria di Moreno Moser alla Strade Bianche by Limar 2013. Crediti foto LaPresse.

Milano, 30 gennaio 2014 – Dopo aver comunicato le wildcard per le corse World Tour della stagione 2014, RCS Sport ha reso note oggi le squadre invitate alle due classiche di primavera, Strade Bianche by Limar (8 marzo 2014) e Roma Maxima (9 marzo 2014), inserite nel calendario UCI Europe Tour.
La classica degli sterri toscana avrà al via 18 squadre (composte da 8 corridori ciascuna), 11 delle quali UCI ProTeams e 7 UCI Professional Continental Teams.
Per la classica della Capitale invece, 17 squadre invitate (8 corridori ciascuna), 10 ProTeams, 7 Professional Continental).
Di seguito le due liste ufficiali:

STRADE BIANCHE by LIMAR (8 marzo 2014)

  1. ASTANA PRO TEAM (KAZ)
  2. BMC RACING TEAM (USA)
  3. CANNONDALE (ITA)
  4. LAMPRE-MERIDA (ITA)
  5. MOVISTAR TEAM (SPA)
  6. OMEGA PHARMA – QUICK-STEP CYCLING TEAM (BEL)
  7. TEAM GIANT-SHIMANO (OLA)
  8. TEAM KATUSHA (RUS)
  9. TEAM SKY (GBR)
  10. TINKOFF-SAXO (RUS)
  11. TREK FACTORY RACING (USA)
  12. ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
  13. BARDIANI CSF (ITA)
  14. COLOMBIA (COL)
  15. IAM CYCLING (SVI)
  16. MTN – QHUBEKA (RSA)
  17. UNITEDHEALTHCARE PROFESSIONAL CYCLING TEAM (USA)
  18. YELLOW FLUO (ITA)

ROMA MAXIMA (9 marzo 2014)

  1. AG2R LA MONDIALE (FRA)
  2. ASTANA PRO TEAM (KAZ)
  3. BMC RACING TEAM (USA)
  4. CANNONDALE (ITA)
  5. LAMPRE-MERIDA (ITA)
  6. MOVISTAR TEAM (ESP)
  7. TEAM GIANT-SHIMANO (NED)
  8. TEAM KATUSHA (RUS)
  9. TEAM SKY (GBR)
  10. TREK FACTORY RACING (USA)
  11. ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
  12. BARDIANI CSF (ITA)
  13. COLOMBIA (COL)
  14. IAM CYCLING (SUI)
  15. MTN – QHUBEKA (RSA)
  16. UNITEDHEALTHCARE PROFESSIONAL CYCLING TEAM (USA)
  17. YELLOW FLUO (ITA)

ALBO D’ORO STRADE BIANCHE BY LIMAR

2007 – Aleksandr Kolobnev (RUS)
2008 – Fabian Cancellara (SVI)
2009 – Thomas Lovkvist (SVE)
2010 – Maksim Iglinskij (KAZ)
2011 – Philippe Gilbert (BEL)
2012 – Fabian Cancellara (SVI)
2013 – Moreno Moser (ITA)

ALBO D’ORO (recente) ROMA MAXIMA (già Giro del Lazio)

2000 – Maximilian Sciandri (GBR)
2001 – Massimo Donati (ITA)
2002 – Paolo Bettini (ITA)
2003 – Michele Bartoli (ITA)
2004 – Juan Antonio Flecha (SPA)
2005 – Filippo Pozzato (ITA)
2006 – Giuliano Figueras (ITA)
2007 – Gabriele Bosisio (ITA)
2008 – Francesco Masciarelli (ITA)
2009-12 – non disputato
2013 – Blel Kadri (FRA)


Lascia un commento

Tuttobici: Il Giro inviti le squadre italiane

Pubblichiamo una lettera aperta di ieri da parte del direttore di Tuttobici a Michele Acquarone, direttore generale di RCS sport, la società organizzatrice del Giro d’Italiaacquarone

Caro Michele Acquarone, quest’anno, più dell’anno scorso, sarai chiamato con il tuo gruppo di saggi (Catano, Gobbi, Vegni e Bergonzi) a scegliere le tre “wild card” che restano da assegnare per il Giro d’Italia 2013. Una è già andata all’Androni Giocattoli, che si è conquistata sul campo il diritto di correre grazie alla vittoria in Coppa Italia. Caro Michele, il momento è drammatico: Cannondale e Lampre-Merida sono le ultime due formazioni italiane che però stanno per diventare squadre di matrice internazionale: la prima americana, la seconda coreana. Tra le Professional, in pratica, sono rimaste solo la Vini Fantini di Scinto e Citracca e la Bardiani di Bruno e Roberto Reverberi. Se l’Uci deciderà di reinserire la Katusha, probabilmente le squadre di serie A saliranno a 19. Ma anche se decidessero di confermare il “niet”, la formazione di Rodriguez potrebbe essere invitata (ecco che sarebbe fondamentale sapere le ragioni dall’Uci di questa esclusione: se non fossero a posto a livello etico per il World Tour potrebbero esserlo come Professional?…) al Giro, e così i posti a disposizione sarebbero due. Comunque la si giri i posti dovrebbero essere non più di un paio, e francamente, caro Michele, ci auguriamo fortemente che queste due inviti possano finire a team italiani.
In verità sono a chiederti uno sforzo aggiuntivo, di allargare a cinque le “wild card”, visto che la Coldeportes di Claudio Corti (società per altro di gestione italiana, come solo la Cannondale) ha grandi numeri e notevoli potenzialità, e soprattutto rappresenta una nazione molto appetibile, come appunto è la Colombia. La scelta non è facile. Lo so perfettamente. Non vorrei essere al vostro posto. È per questo che ti scrivo queste poche righe con il cuore, per il bene di uno sport che amo profondamente e rischia seriamente di andare in “default”. Il futuro è segnato. Molto dipende da voi. Dare una mano o il colpo di grazia. Nella speranza di festeggiare l’Anno di Grazia 2013, grazie.

Pier Augusto Stagi, direttore di tuttoBICI e tuttobiciweb.it