Resizing LCP

Lega Ciclismo Professionistico utilizza cookie e tecnologie simili per analizzare come i visitatori utilizzano il nostro sito Web, per consentire la condivisione di contenuti sui social media e per adattare i contenuti e gli annunci pubblicitari del sito alle vostre preferenze. Tali cookie vengono inseriti anche da terze parti. Facendo clic su "Accetta" accetti questo. Consulta le nostre impostazioni dei cookie per una descrizione dei cookie per i quali chiediamo il tuo permesso.

Seguici sui social

Tirreno-Adriatico: vince Roglic per 1 secondo!
Tirreno-Adriatico: vince Roglic per 1 secondo! Tirreno-Adriatico: vince Roglic per 1 secondo!



Autore

admin

Tags ciclismo ciclismo professionistico Corsa dei Due Mari cronometro Lega Ciclismo Lega del Ciclismo Professionistico podio rcs RCS sport San Benedetto del Tronto Tirreno Adriatico 2019 Tirreno-Adriatico vincitore

Autore articolo:

Un solo secondo dopo 1.048 chilometri di corsa: si è decisa per un battito di ciglia, la 54a edizione della Tirreno-Adriatico 2019. Ha vinto lo sloveno Primoz Roglic, che ha beffato il britannico Adam Yates negli ultimi metri dell’ultima tappa, la settima, una cronometro individuale di 10,5 chilometri disputata per le strade di San Benedetto del Tronto. La sfida contro il tempo è stata vinta in 11’23” dal belga Victor Campenaerts che ha preceduto di 3″ l’azzurro Alberto Bettiol (EF Education First) e di 4″ l’olandese Jos van Emden (Jumbo-Visma).

In 25h 28′ 00″ l’ex campione di salto con gli sci si è imposto nella generale all’ultima pedalata, sfilando la maglia azzurra al rivale. Una sfida incredibilmente emozionante, che ha riservato un finale thrilling, creando grande suspence e introducendo – come di consueto – a un’altra gara organizzata da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport: la Milano-Sanremo, che quest’anno taglia il traguardo delle 110 edizioni e si correrà sabato 23 marzo. Sul terzo gradino del podio finale, con un ritardo di 30″, il danese Jakob Fuglsang (Astana).

«È incredibile, una vittoria di pochissimo – le parole all’arrivo di Roglic – Mi sentivo bene mentre pedalavo, sopratutto nella seconda parte. Prima della partenza ero abbastanza fiducioso, sono felicissimo che sia finita così». Il vincitore di tappa, Victor Campenaerts ha invece dichiarato: «Ho fatto una cronometro perfetta. Sapevo che dovevo essere forte sopratutto nella seconda parte dove il vento era davvero forte in faccia. Questa vittoria, la mia prima nel World Tour, è importante anche per il morale verso la mia sfida al record dell’ora».

Esplora altre news

Game 3 of 3

Dislike
Frans Hals

Koos Breukel

Jan van Scorel

Guido van der Werve

Maerten van Heemskerck

Drag & drop if you like

or dislike it

Go on! Drag me around!

Are you sure?!

I don't like him aswell

He doesn't like you I'm afraid

Meet at Frans Hals!

Game 1 of 3

lock
lock

Game 2 of 3