Resizing LCP

Lega Ciclismo Professionistico utilizza cookie e tecnologie simili per analizzare come i visitatori utilizzano il nostro sito Web, per consentire la condivisione di contenuti sui social media e per adattare i contenuti e gli annunci pubblicitari del sito alle vostre preferenze. Tali cookie vengono inseriti anche da terze parti. Facendo clic su "Accetta" accetti questo. Consulta le nostre impostazioni dei cookie per una descrizione dei cookie per i quali chiediamo il tuo permesso.

Seguici sui social

Moscon va in fuga e vince la Coppa Agostoni
Moscon va in fuga e vince la Coppa Agostoni Moscon va in fuga e vince la Coppa Agostoni



Autore

admin

Tags Agostoni ciclismo ciclismo cup ciclismo cup 2018 ciclismo professionistico coppa agostoni Coppa Agostoni 2018 gianni moscon Lega Ciclismo Lega del Ciclismo Professionistico PMG pmg sport Sky Team Trittico Lombardo

Autore articolo:

Lo aveva annunciato Gianni Moscon, a pochi giorni dalla gara: “Non penso più alla squalifica. Ora voglio solo vincere per zittire tutti”. E così è stato. Con una fuga iniziata a 60 chilometri dal traguardo, il ciclista trentino conquista il primo successo in una stagione fino a qui molto complicata, culminata con la squalifica per la manata a Gesbert durante l’ultimo Tour de France, accettata ma mal digerita dal ciclista del Team Sky. Una prova di forza che racconta la voglia di rifarsi e le giornate di duro allenamento passate sullo Stelvio, mentre seguiva in televisione compagni e avversari. Tutto lavoro utile per mettere benzina nelle gambe, libere di andare dopo aver scavallato per l’ultima volta il Lissolo, la salita più dura della Coppa Agostoni.

Decisivi i cambi: prima con Damiano Caruso, oggi capitano della Nazionale italiana, poi con Rein Taaramae (Direct Energie), bravo a rientrare sui fuggitivi quando mancavano 10 chilometri alla fine. Nello sprint non c’è stata storia: troppo pesante il passo del lettone, troppo forte il desiderio di vincere di Moscon che, prudentemente, si è anche riabbassato sul manubrio dopo aver esultato con leggero anticipo, tanta era la voglia. Sullo sfondo la lotta per il terzo posto, vinta da Enrico Gasparotto (Bahrain Merida) davanti a Luca Wackermann (Bardiani CSF). Un podio che fa sorridere il ragazzo di Sacile, partito come gregario di un Sonny Colbrelli pronto a rifarsi nella Coppa Bernocchi (diretta domani, domenica 16 settembre, dalle 15:00 su PMGSport).

Il secondo appuntamento del Trittico Lombardo (Agostoni, Bernocchi e Tre Valli Varesine), sarà un altro test importante per il Commissario Tecnico Davide Cassani, impegnato nella scelta della squadra che il 30 settembre si presenterà a Innsbruck per il Mondiale. Il capitano sarà Vincenzo Nibali anche se non al meglio dopo l’incidente del Tour de France ma sono in tanti a candidarsi per un posto da gregario. Quasi certi della convocazione Damiano Caruso e Alessandro De Marchi con Gianni Moscon primo alleato dello Squalo, a caccia di un titolo che manca dalla vittoria di Alessandro Ballan del lontano 2008.

premiazione

Esplora altre news

Game 3 of 3

Dislike
Frans Hals

Koos Breukel

Jan van Scorel

Guido van der Werve

Maerten van Heemskerck

Drag & drop if you like

or dislike it

Go on! Drag me around!

Are you sure?!

I don't like him aswell

He doesn't like you I'm afraid

Meet at Frans Hals!

Game 1 of 3

lock
lock

Game 2 of 3