Rivivi la vittoria di Mohoric a Larciano

Ecco le immagini del successo di Matej Mohoric al 41° Gran Premio Industria & Artigianato di Larciano, valido per la seconda prova della Ciclismo Cup 2018:

clicca qui per rivivere la gara integrale con le immagini di Pmg Sport

All’esordio nella classica toscana, Matej Mohoric (Bahrain Merida) vince davanti a Marco Canola (Nippo Vini Fantini) e Davide Ballerini (Androni Giocattoli Bottecchia). Grande gara del classe ’94 che sull’ultima discesa ha staccato gli avversari grazie alla posizione aerodinamica sulla bici diventata ormai un marchio di fabbrica. Nell’ultimo chilometro Canola è stato l’unico in grado di rimanere vicino allo sloveno senza riuscire però a superarlo nello sprint finale.

All’arrivo, l’abbraccio con Giovanni Visconti, capitano della Bahrain Merida, cresciuto sulle strade toscane e capace di un ottimo piazzamento dopo il quinto posto nelle “Strade Bianche” di ieri. Nella classifica della Ciclismo Cup, competizione che regala alla squadra vincitrice una partecipazione al Giro d’Italia 2019, l’Androni Giocattoli e la Nippo Vini Fantini scavalcano la Wilier Triestina Selle. Moreno Moser, vincitore del Trofeo Laigueglia, rimane in testa alla classifica individuale con 10 punti di vantaggio su Canola e Totò. Seguiranno, su questo sito, le classifiche integrali e aggiornate.

Dopo 30 chilometri dal via, il primo attacco è di sette ciclisti: Marco MathisAlberto AmiciIlia KoshevoyDries De Bondt, Leo Vincent, Dario Puccioni e Filippo Zana. Il gruppo si dà cambi regolari e riesce a rimanere in testa fino alla prima salita del San Baronto quando gli inseguitori si portano a 2’, dimezzando il vantaggio dei fuggitivi. Con il passare dei chilometri, rimangono davanti solo Kosheovy, Amici e Vincent. Il bielorusso è il primo a mollare e viene raggiunto dal gruppo a 45 chilometri dalla fine, poi tocca agli altri due.

Dopo aver riassorbito i fuggitivi, il gruppo viene guidato dalla Michelton Scott ma è Cesare Benedetti (Bora Hansgrohe) a scattare per primo, staccando gli avversari. Dopo qualche minuto in solitaria, Benedetti viene raggiunto prima da Visconti (Bahrain Merida), poi da Davide Ballerini (Androni Giocattoli-Sidermec). Superati i 180 chilometri di gara, il terzetto rallenta leggermente ma mantiene il vantaggio di 30’’. Sull’ultima salita del San Baronto, Benedetti crolla e lascia soli al comando Visconti e Ballerini che poco dopo vengono raggiunti dal resto del gruppo.

A dieci chilometri dalla fine sono in quindici a prendere il comando della corsa. Nell’ultima discesa Mohoric, Santaromita, Majka e Firsanov scattano guadagnando 11 secondi sul gruppo ma è lo sloveno della Bahrain ad andare in fuga solitaria sfruttando delle traiettorie perfette e una posizione più aerodinamica degli avversari. A un chilometro dalla fine, Canola tenta il tutto per tutto ma deve arrendersi al passo dello sloveno. Prossimo appuntamento con la Ciclismo Cup, la Settimana Internazionale Coppi&Bartali da giovedì 22 a domenica 25 marzo. Un appuntamento da vivere in diretta su Repubblica Tv Sport.

Clicca qui per le parole a caldo del vincitore, intervistato dopo l’arrivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...