Le novità sulla Tre Valli Varesine 2019

L’avvincente Trittico Lombardo si concluderà martedì 8 ottobre con la 99ma edizione della Tre Valli Varesine, dopo i tradizionali appuntamenti con la Coppa Agostoni a Lissone (14 settembre) e la Coppa Bernocchi a Legnano (15 settembre). Tutti rientrano nella Ciclismo Cup 2019, che anche quest’anno eleggerà la squadra regina del ciclismo italiano e ripartirà proprio a settembre per l’avvincente rush finale. Quella che i dirigenti della Società Ciclistica Alfredo Binda hanno definito sarà una Tre Valli simile a quelle degli ultimi anni, con qualche novità. Si partirà da Saronno, si arriverà a Varese, ma ci saranno variazioni nel tratto in linea e nel circuito finale.

Dopo la passerella iniziale nel centro di Saronno, come raccontato su La Prealpina, ci sarà il tratto in linea, di 81.5 chilometri, toccando poi i comuni comaschi di Turate, Carbonate e Locate Varesino, prima di giungere a Tradate e proseguire per Castiglione Olona, Vedano Olona, Gazzada Schianno, Buguggiate, Capolago di Varese, Galliate Lombardo, Bodio Lomnago, Cazzago Brabbia, Inarzo, Bernate di Casale Litta, Varano Borghi, Ternate, Travedona Monate, Brebbia e Besozzo. Qui ci sarà la prima novità con il passaggio da Bardello e dal centro di Gavirate, per poi proseguire verso lo strappo della “Costa”, un’erta di poco più di un chilometro che porta a Caldana di Cocquio Trevisago.

Dopo Caldana verranno toccati i territori dei comuni di Orino, Castello Cabiaglio, Brinzio, quindi località Motta Rossa (il punto più alto della corsa con i suoi 580 metri di altitudine), Sant’Ambrogio di Varese, Masnago e via Sacco a Varese. Davanti a Palazzo Estense, sede d’arrivo, ci sarà il circuito finale, da ripetere sette volte, una in meno rispetto alla scorsa edizione, con i primi cinque giri che interesseranno esclusivamente il territorio di Varese con il passaggio in piazza Monte Grappa, via Marcobi, via Veratti, viale Aguggiari, salita Montello, discesa da via Marzorati in via Crispi, via Castoldi, via Sanvito Silvestro, via Piemonte (Masnago), discesa Valle Luna (via Giordani, Largo della Pesa, via Mulino, via Vigevano) e risalita da Bobbiate (via Macchi e via Dezza) e Casbeno (via Daverio, via Trentini, via Ghiringhelli) per fare ritorno in via Sacco passando attraverso piazza Libertà e via 25 Aprile, all’inizio della quale sarà posto lo striscione dell’ultimo chilometro.

Le ultime due tornate, una volta scesi per via Valle Luna, porteranno il gruppo a girare a destra sulla Nord lacuale proseguendo fino a Calcinate del Pesce per poi risalire attraverso Morosolo fino al centro di Casciago, dove verrà posto il Gran Premio della Montagna. Proprio la parte finale di quest’ultimo circuito è stata modificata rendendola più impegnativa: dopo lo scollinamento al GPM, i corridori proseguiranno verso Varese ma una volta giunti a Masnago piegheranno a destra in via Piemonte per ridiscendere da Valle Luna e risalire passando da Bobbiate, verso il traguardo, disegnando così un “otto” molto spettacolare con un totale di sette ascese del Montello, sette scalate di Bobbiate e due arrampicate da Calcinate del Pesce attraverso Morosolo fino a Casciago. La sfida è già lanciata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...