Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

Al Salone d’Onore del Coni celebrata l’italia che pedala e vince La 9^ edizione del Giro d’Onore ha premiato le 44 medaglie vinte dagli azzurri che hanno mantenuto alto il prestigio del Tricolore e della Maglia Azzurra nel mondo. La Lega premia anche i vincitori della coppa italia individuale (Sonny Colbrelli) e a squadre (Neri Sottoli).

Roma, 16 dicembre 2014
La cerimonia svoltasi nel Salone d’onore al Coni a Roma si apre con le parole del Presidente Di Rocco: “Oggi è la festa di tutto il ciclismo italiano . Voi atleti, insieme ai tecnici e alle società che vi sostengono, siete l’anima di questa giornata che premia il vostro talento ed il grande lavoro di squadra. 44 i podi vinti, in ogni specialità e categoria: dalla strada alla pista, dal fuoristrada al settore paralimpico, vero e proprio faro del paraciclismo internazionale, fino al trionfatore del Tour de France, Vincenzo Nibali, simbolo del ciclismo italiano nel mondo. Nei successi c’è l’immagine dell’Italia che pedala e vince, dell’Italia “che pure esiste”, come disse il grande Alfredo Martini dopo la vittoria di Vincenzo Nibali al Tour de France. L’Italia che affronta con coraggio e spirito di sacrificio le difficoltà senza arrendersi mai. Questa è la via maestra che ci ha indicato e noi siamo pronti a pedalare insieme con rinnovato entusiasmo” .

I complimenti al ciclismo anche da parte del Presidente del Coni, Giovanni Malagò: “Il mondo dello sport e il ciclismo sono in grado di migliorare il nostro paese. Sono innamorato del ciclismo e sono ottimista per il suo futuro”

Un Giro d’Onore, giunto alla 9^ edizione  che vede al centro, ovviamente, gli Atleti-faro del movimento: da Marco Aurelio Fontana, che replica il bronzo MTB di Londra 2012 al mondiale 2014; a Eva Lechner, medaglia d’argento ai Mondiali Ciclocross, passando per la formidabile nazionale paralimpica guidata da Alex Zanardi, che ha conquistato ben 13 medaglie di cui 6 titoli iridati (uno nella Staffetta per Nazioni), 4 argenti e 3 bronzi; fino al dominatore del Tour de France, Vincenzo Nibali, capitano morale della prima nazionale del CT Cassani, il quale ha portato il ciclismo italiano sul tetto del mondo consacrando il tricolore sul gradino del podio più ambito da ogni ciclista.
Con lui sono premiati anche gli atleti professionisti  Domenico Pozzovivo, Giacomo Nizzolo e Fabio Aru che hanno contribuito a portare l’Italia al 2° posto nella classifica per Nazioni UCI World Tour2014. Un premio anche Sonny Colbrelli, primo tra gli azzurri a Ponferrada2014 e secondo nella classifica individuale dello UCI Europe Tour 2014.

Nel finale della cerimonia spazio alla Lega del Ciclismo Professionistico che con il Presidente Vincenzo Scotti, il vicepresidente Enzo Ghigo e il rappresentante degli atleti Amedeo Colombo che ha premiato la squadra vincitrice della Coppa Italia 2014, la Neri Sottoli, e Sonny Colbrelli che si è aggiudicato sia la classifica individuale assoluta che quella dei giovani.

I NUMERI DEL GIRO D’ONORE

MONDIALI – (strada, pista. fuoristrada e paraciclismo tutte le categorie) 18 medaglie in tutto. Di queste dal solo  settore paralimpico: 6 ori (di cui uno nella staffetta), 4 argenti e 3 bronzi; 3 argenti Junior (uno su strada Bertizzolo e 2 su pista) ed uno argento nell’XCO (con Eva Lechner); 1 bronzo, Marco Aurelio Fontana nel MTB.
EUROPEI STRADA JUNIORES E U23 – 6 medaglie di cui due titoli europei junior (uomini e donne) e 4 argenti (di cui due a cronometro)
EUROPEI PISTA JUNIORES e U23 – 7 medaglie di cui tre titoli europei (due junior ed uno con la Cecchini) e quattro bronzi (tra cui il bronzo del quartetto femminile U23)
EUROPEI PISTA ELITE – 5 medaglie: il titolo europeo con Viviani nell’Omnium, un argento e 3 bronzi. Uno di questi bronzi conquistato dal quartetto azzurro donne elite.
EUROPEI E CIRCUITO EUROPEO FUORISTRADA – 4 medaglie di cui 1 bronzo nella staffetta MTB ed 1 oro, 1 argento e 1 bronzo dai giovani (junior e allievi)
EUROPEI GIOVANILI – 2 medaglie di cui 2 ori
OLIMPIADI GIOVANILI – 2 medaglie > 1 oro e 1 argento
CLASSIFICA UCI WORLD TOUR – 2°posto classifica per nazioni
CLASSIFICA UCI EUROPE TOUR – 2° posto classifica individuale

 


Lascia un commento

Premi CONI: Il 15 dicembre cerimonia di consegna dei Collari d’Oro e delle Stelle al Merito Sportivo con il Premier Renzi. Per il ciclismo il premio verrà assegnato a Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014. Diretta tv su Rai 2 e RaiSport 1 dalle 11

Lunedì 15 dicembre, con inizio alle ore 11, si svolgerà la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, della Stella D’Oro al Merito Sportivo e di quella d’Argento, per atleti, uomini  e donne di sport e società, che si sono particolarmente distinti nel corso del 2014 e della loro carriera. La premiazione, che avrà luogo nel Salone d’Onore del CONI, sarà effettuata dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi.

Per il Ciclismo Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014, sarà insignito del collare d’oro, mentre  un premio alla memoria sarà assegnato ad Alfredo Martini. Tra le società riconoscimento alla U.C. Trevigiani asd.

La cerimonia verrà trasmessa in diretta su Rai2 e su RaiSport1.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali

Questo l’elenco degli insigniti, che comprende 18 atleti, 7 uomini di sport, 21 tra società e gruppi sportivi militari e un Comitato Regionale.

COLLARE D’ORO AL MERITO SPORTIVO

ATLETI

Ciclismo
Vincenzo Nibali
Vincitore del Tour de France 2014

Pugilato
Giacobbe Fragomeni
Campione Mondiale 2012 – WBC Pesi Massimi Leggeri

Clemente Russo
Campione Mondiale 2013 – Dilettanti 91 Kg

Scherma
Arianna Errigo
Campionessa Mondiale 2014 – Fioretto Individuale

Rossella Fiamingo
Campionessa Mondiale 2014 – Spada Individuale

Sport Del Ghiaccio
Anna Cappellini
Campionessa Mondiale 2014 – Danza su Ghiaccio

Luca Lanotte
Campione Mondiale 2014 – Danza su Ghiaccio

Tennis
Roberta Vinci
Vincitrice del Grand Slam Wimbledon 2014 – Doppio
Vincitrice della Fed Cup 2013

Flavia Pennetta
Vincitrice della Fed Cup 2013

Francesca Schiavone
Vincitrice della Fed Cup 2013

COLLARE D’ORO AL MERITO SPORTIVO

Tiro a Segno
Petra Zublasing
Campionessa Mondiale 2014 – Carabina 10 Metri

Tiro a Volo
Giovanni Pellielo
Campione Mondiale 2013 – Fossa Olimpica Individuale

Jessica Rossi
Campionessa Olimpica 2012 – Campionessa Mondiale 2013 Fossa Olimpica Individuale

Sport Paralimpici
Assunta Legnante
Campionessa Paralimpica 2012
Atletica Leggera – Lancio del Peso

Hockey e Pattinaggio
Silvia Marangoni
Vincitrice di 10 Titoli Mondiali tra il 2002 e il 2013
Pattinaggio Artistico In Line

Motociclismo
Antonio Cairoli
Campione Mondiale 2014 – Motocross

Kiara Fontanesi
Campionessa Mondiale 2014 – Motocross

Motonautica
Alex Carella
Vincitore di 3 Titoli Mondiali 2011-2012-2013 – Formula 1

COLLARE D’ORO AL MERITO SPORTIVO

UOMINI DI SPORT
Luca Cordero di Montezemolo
Giacomo Agostini
Alfredo Martini “Alla Memoria”

STELLA D’ORO AL MERITO SPORTIVO
Pier Luigi Marzorati
Gugliemo Moretti
Bruno Pizzul
Tito Stagno

COLLARE D’ORO AL MERITO SPORTIVO

SOCIETÀ – 2012
Tiro a Segno Nazionale Sezione di Parma A.S.D.
Società Dilettantistica Ginnastica “Francesco Petrarca” 1877
Fratellanza Ginnastica Savonese A.S.D.
Società Canottieri Lario “Giuseppe Sinigaglia” A.S.D.
Società Canottieri Lecco A.S.D.

SOCIETÀ – 2013
Tiro a Segno Nazionale Sezione di Bari A.S.D.
Società Ginnastica Fortitudo A.S.D.
Società Canottieri Milano A.S.D.
Unione Ciclisti Trevigiani A.S.D.
Fanfulla 1874 A.S.D. di Ginnastica e Scherma

SOCIETÀ E GRUPPI SPORTIVI MILITARI – 2014
Circolo Canottieri Napoli A.S.D.
Club Scherma Jesi
Gruppi Sportivi Fiamme Gialle
Centro Sportivo Carabinieri
Gruppi Sportivi della Polizia di Stato – Fiamme Oro
Centro Sportivo Esercito

STELLA D’ORO AL MERITO SPORTIVO

GRUPPI SPORTIVI MILITARI – 2014
Gruppo Sportivo Forestale
Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre – Polizia Penitenziaria
Gruppo Sportivo Marina Militare
Centro Sportivo Aeronautica Militare

STELLA D’ARGENTO AL MERITO SPORTIVO

GRUPPI SPORTIVI MILITARI – 2014
Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco – Fiamme Rosse

PREMIO AL VINCITORE DEL TROFEO CONI 2014
Comitato Regionale Lazio


Lascia un commento

Giro 2015: presentata a Milano la Grande Partenza con tre tappe in Liguria

IL GIRO D’ITALIA 2015 PARTIRÀ DALLA LIGURIA

Tre tappe nella Regione con una cronosquadre d’apertura sulla pista ciclabile della Riviera dei Fiori e due tappe in linea con Genova e le Cinque Terre
Milano, 29 luglio 2014 – Sarà la Regione Liguria a lanciare il Giro d’Italia 2015, edizione numero 98. La “Corsa Rosa”, in programma dal 9 al 31 maggio e organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, prevede tre tappe nella regione con una cronosquadre di apertura da San Lorenzo al Mare a Sanremo e 2 tappe in linea, una per velocisti, da Albenga a Genova, e una “mangia e bevi” da Chiavari a La Spezia.

PER LA QUINTA VOLTA IL VIA DALLA LIGURIA
Quella del 2015 sarà anche la quinta Grande Partenza del Giro d’Italia dalla Liguria. Ecco i precedenti: 1980 GENOVA, 1987 SANREMO, 1992 GENOVA, 2004 GENOVA.

LE TAPPE IN DETTAGLIO:
Sabato 9 maggio – Cronosquadre Riviera dei Fiori km 18 circa
Cronometro a squadre innovativa. Per la prima volta una grande corsa a tappe si sviluppa interamente su una pista ciclabile. La pista della “Riviera dei Fiori”, costruita sul percorso dismesso della ferrovia costiera, si snoda lungo la costa in posizione panoramica, con pendenze lievi sia a salire sia a scendere. Partenza da San Lorenzo al Mare (dove “in marzo” inizia la Cipressa) e conclusione a Sanremo sul medesimo arrivo della Classicissima di Primavera.

Domenica 10 maggio – Albenga – Genova km 150 circa – tappa per velocisti
Prima tappa in linea. Tappa per velocisti con Genova che attende le ruote veloci del gruppo. Al capoluogo ligure si arriverà dopo circa 120 km lungo la Riviera di Ponente. Si percorrerà in parte l’Aurelia e in parte si esploreranno alcune valli dell’Entroterra Savonese e Genovese. Degna di nota la salita a Stella, che conduce al paese natale del Presidente Sandro Pertini. Giunti a Genova, verrà percorso un veloce circuito cittadino di circa 7.5 km da percorrere 4 volte.
Località toccate: Albenga, Finale Ligure, Savona, Stella, Varazze, Voltri, Genova

Lunedì 11 maggio – Chiavari – La Spezia km 185 circa – tappa mossa
Prima tappa impegnativa del Giro 2015. Da non sottovalutare perché il percorso propone una serie di saliscendi tra la costa e l’entroterra del Levante Ligure. In particolare va segnalato il passaggio sulla strada delle Cinque Terre, funestata dall’alluvione del 2012. La corsa dovrà superare un dislivello importante con un continuo e impegnativo saliscendi fino ad arrivare a La Spezia dove un breve circuito cittadino, con l’asperità/trampolino di Biassa a circa 10 km dall’arrivo.
Località toccate: Chiavari, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Carro, Levanto, le Cinque Terre, La Spezia.

IL VIDEO MESSAGGIO DI VINCENZO NIBALI
Alla presentazione, tenutasi questa mattina a Milano, c’è stata una bella sorpresa. L’ultimo vincitore italiano del Giro d’Italia, lo scorso anno, Vincenzo Nibali, ha mandato un video messaggio alla platea:
<<Il Giro d’Italia per me è molto importante e voglio mandare un saluto a tutti. Con il Giro ho un legame molto speciale visto che è anche la corsa che mi ha lanciato nell’orbita delle grandi gare a tappe. L’ambizione di ritornare al Giro, nel 2015, c’è>>.
Il video messaggio può essere visualizzato qui.

Alla presentazione hanno partecipato, in rappresentanza della Regione Liguria, il Presidente, Claudio Burlando accompagnato dall’assessore allo Sport, Matteo Rossi e dall’assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo, Angelo Berlangieri. Il Presidente Burlando ha raccontato così il progetto: <<La Liguria ha fatto un buon gioco di squadra ed è riuscita a realizzare una grandissima opportunità per il suo territorio, che punta sempre di più sullo sport per vincere la sfida del rilancio turistico. Ospitare le prime tre tappe del Giro 2015 significa accogliere una competizione mondiale di alto valore agonistico ma anche offrire al mondo una panoramica della nostra regione da ponente a levante, dove ciclismo e sport outdoor si affiancano alla promozione del territorio e del turismo sportivo, che non ha stagione e può generare benefici per tutti. In Liguria abbiamo investito e realizzato molto per le infrastrutture dedicate alle due ruote con l’obiettivo di realizzare un’unica pista ciclabile da Ventimiglia a Sarzana: per questo il Giro partirà dalla pista ciclabile che collega San Lorenzo al Mare a Ospedaletti, 24 km tutti sul mare, simbolo del nostro impegno su questo fronte>>.

Per RCS sono intervenuti il Presidente di RCS Sport e Direttore Generale Pubblicità di RCS MediaGroup, Raimondo Zanaboni; l’Amministratore Delegato di RCS Sport e Chief Financial Officer di RCS MediaGroup,  Riccardo Taranto; il Direttore Generale di RCS Sport, Paolo Bellino e il Direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni che hanno dichiarato:

Zanaboni: <<Il Giro d’Italia è una grande opportunità di visibilità per tutti i nostri partner siano essi istituzioni o sponsor. Lo dimostrano gli ottimi numeri dell’edizione da poco conclusa e l’immagine che questa manifestazione porta non solo in Italia ma nei cinque continenti>>.

Taranto: <<Per me che sono nato a Genova è un motivo d’orgoglio in più che la corsa prenda il via dalla Liguria. Per tutto il Gruppo RCS, il Giro d’Italia, il ciclismo e lo sport in generale sono un asset strategico che RCS Sport svilupperà sempre più a livello nazionale e internazionale>>.

Bellino: <<Stiamo lavorando perché la Grande Partenza del prossimo anno resti indimenticabile. La prima tappa del Giro, che si correrà sulla pista ciclabile costruita su un’area riqualificata, dimostra la nostra attenzione al ciclismo a tutto tondo. Il Giro non vivrà solo della parte sportiva ma anche di una serie di eventi collaterali che contribuiranno a trasformare una corsa di altissimo livello in una manifestazione globale, a 360 gradi>>.

Vegni: <<Le tre tappe in Liguria, siamo certi, saranno un grande successo. Questo territorio è legato a doppio filo con il ciclismo e la sua passione non è venuta mai meno: infatti, quella del prossimo anno sarà la 5^ Grande Partenza della corsa dalla Liguria, oltre alle tantissime località che hanno ospitato il Giro come partenze e arrivi di tappa. Senza dimenticare naturalmente la Milano – Sanremo. Ci aspettiamo tantissima gente e tanto affetto>>.

Il Direttore de La Gazzetta dello Sport, Andrea Monti insieme al Vice Direttore, Pier Bergonzi – moderatore della presentazione – hanno voluto sottolineare come la “rosea” sia il giornale del ciclismo e in particolare del Giro d’Italia. Un filo rosa le lega da sempre – ha detto Monti – indissolubilmente.

Da sinistra: Andrea Monti, Raimondo Zanaboni, Claudio Burlando, Paolo Bellino, Riccardo Taranto, Mauro Vegni.

Scarica qui: comunicato stampa in PDFfoto1, foto2, foto3, foto4cartina, video Giro e Liguriavideo Regione Liguria, video Vincenzo Nibali

FOTO CREDITS LAPRESSE, REGIONE LIGURIA

 

 

 


Lascia un commento

Comunicato Stampa della Lega del Ciclismo Professionistico

STRAORDINARIA SECONDA VITTORIA DEL CAMPIONE ITALIANO VINCENZO NIBALI NELLA 10 TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2014

I Complimenti del movimento professionistico al Campione nazionale, Vincenzo Nibali, che ha saputo cogliere la seconda prestigiosa vittoria dominando una tappa difficilissima

Il Presidente della Lega del Ciclismo Professionistico, Vincenzo Scotti assieme al Consiglio Direttivo  si congratula con il Campione Italiano, Vincenzo Nibali per la straordinaria vittoria sul traguardo di Planche des Belles Filles nel corso di una durissima decima tappa complicata dal maltempo, dalle cadute e dal dislivello di 3600 metri : “E’ il secondo acuto di Vincenzo con la maglia tricolore, conquistata solo pochi giorni prima della partenza del Tour, durante il Campionato  Italiano a Fondo in Val di Non. Da domani Nibali, in questo momento l’espressione più alta e autentica del professionismo italiano, indosserà nuovamente la maglia gialla e sono certo che saprà onorarla a modo suo: correndo in maniera entusiasmante e intelligente fino alla fine del Tour de France”.

 

Milano, 15 luglio 2014

 


Lascia un commento

Vuelta 2013: vince “purito” Rodriguez, Ulissi buon secondo. Nibali perde la maglia rossa per 3 secondi e domani si giocherà la vittoria finale con Horner e Valverde sul terribile Alto de l’Angliru

Ordine d’arrivo

1. RODRIGUEZ, Joaquin 121 KATUSHA TEAM 4h 16′ 13”
2. ULISSI, Diego 139 LAMPRE-MERIDA 4h 16′ 24” + 11”
3. MORENO, Daniel 127 KATUSHA TEAM 4h 16′ 24” + 11”
4. SÁNCHEZ, Samuel 91 EUSKALTEL EUSKADI 4h 16′ 24” + 11”
5. HORNER, Christopher 184 RADIOSHACK LEOPARD 4h 16′ 27” + 14”
6. VALVERDE, Alejandro 1 MOVISTAR TEAM 4h 16′ 27” + 14”
7. SCARPONI, Michele 131 LAMPRE-MERIDA 4h 16′ 29” + 16”
8. KONIG, Leopold 151 TEAM NETAPP-ENDURA 4h 16′ 33” + 20”
9. NIBALI, Vincenzo 31 ASTANA PRO TEAM 4h 16′ 33” + 20”
10. ROCHE, Nicolas 205 TEAM SAXO-TINKOFF 4h 16′ 36” + 23”
11. KANGERT, Tanel 36 ASTANA PRO TEAM 4h 16′ 38” + 25”
12. POZZOVIVO, Domenico 11 AG2R LA MONDIALE 4h 16′ 46” + 33”
13. NERZ, Dominik 56 BMC RACING TEAM 4h 16′ 54” + 41”
14. NIEVE, Mikel 96 EUSKALTEL EUSKADI 4h 16′ 54” + 41”
15. HERRADA, José 5 MOVISTAR TEAM 4h 16′ 54” + 41”

Classifica generale

1. HORNER, Christopher 184 RADIOSHACK LEOPARD 77h 56′ 05”
2. NIBALI, Vincenzo 31 ASTANA PRO TEAM 77h 56′ 08” + 3”
3. VALVERDE, Alejandro 1 MOVISTAR TEAM 77h 57′ 11” + 1′ 06”
4. RODRIGUEZ, Joaquin 121 KATUSHA TEAM 77h 58′ 02” + 1′ 57”
5. ROCHE, Nicolas 205 TEAM SAXO-TINKOFF 77h 59′ 54” + 3′ 49”
6. POZZOVIVO, Domenico 11 AG2R LA MONDIALE 78h 02′ 05” + 6′ 00”
7. KONIG, Leopold 151 TEAM NETAPP-ENDURA 78h 02′ 43” + 6′ 38”
8. PINOT, Thibaut 101 FDJ.FR 78h 03′ 07” + 7′ 02”
9. SÁNCHEZ, Samuel 91 EUSKALTEL EUSKADI 78h 03′ 50” + 7′ 45”
10. MORENO, Daniel 127 KATUSHA TEAM 78h 07′ 10” + 11′ 05”
11. KANGERT, Tanel 36 ASTANA PRO TEAM 78h 07′ 23” + 11′ 18”
12. SCARPONI, Michele 131 LAMPRE-MERIDA 78h 08′ 18” + 12′ 13”
13. HERRADA, José 5 MOVISTAR TEAM 78h 08′ 58” + 12′ 53”
14. ARROYO, David 61 CAJA RURAL – SEGUROS RGA 78h 12′ 00” + 15′ 55”
15. NERZ, Dominik 56 BMC RACING TEAM 78h 14′ 57” + 18′ 52”

 


Lascia un commento

Vuelta 2013: prima giornata di difficoltà per Nibali che perde una trentina di secondi dai rivali, ma salva la maglia rossa. Vince ancora il francese Barguil

ordine d’arrivo 16^ tappa

1  Warren Barguil – ARG
2  Rigoberto Uran Uran – SKY s.t.
3  Bartosz Huzarski – TNE 03”
4  Dominik Nerz – BMC 06”
5  Jose Herrada Lopez – MOV 20”
6  Mikael Cherel – ALM 37”
7  Maciej Paterski – CAN 37”
8  Andre Fernando S. Martins Cardoso – CJR 40”
9  Amets Txurruka Ansola – CJR 42”
10  Chris Anker Sorensen – STT 45”
11  Juan Antonio Flecha Giannoni – VCD 1′ 06”
12  Ben   Gastauer – ALM 1′ 08”
13  Luis Angel Mate Mardones – COF 1′ 09”
14  Egoi Martinez De Esteban – EUS 1′ 13”
15  Christian Meier – OGE 1′ 29”
16  Juan Manuel Garate – BEL 1′ 36”
17  Joaquim Rodriguez – KAT 1′ 41”
18  Alejandro Valverde – MOV 1′ 44”
19  Thibaut Pinot – FDJ 1′ 47”
20  Chris Horner – RLT 1′ 47”

Classifica Generale dopo la 16^ tappa

1  Vincenzo Nibali – AST  
2  Chris Horner – RLT 28”
3  Alejandro Valverde – MOV 1′ 14”
4  Joaquim Rodriguez – KAT 2′ 29”
5  Domenico Pozzovivo – ALM 3′ 38”
6  Nicolas Roche – STT 3′ 43”
7  Thibaut Pinot – FDJ 4′ 37”
8  Leopold Konig – TNE 6′ 17”
9  Samuel Sanchez – EUS 7′ 33”
10  Tanel Kangert – AST 9′ 21”


Lascia un commento

Vuelta 2013: impresa del giovane francese Geniez (FDJ), secondo Scarponi. Nibali resta leader

Ordine d’arrivo 15^ tappa
1º Alexandre Geniez (104)
2º Michele Scarponi (131)
3º Nicolas Roche (205)
4º Vincenzo Nibali (31)
5º Alejandro Valverde (1)
6º Christopher Horner (184)

 
Classifica generale dopo la 15^ tappa
1º Vincenzo Nibali (31)
2º Christopher Horner (184)
3º Alejandro Valverde (1)
4º Joaquin Rodriguez (121)
5º Domenico Pozzovivo (11)


Lascia un commento

Vuelta 2013: la tappa di ieri a Daniele Ratto (Cannonadale), bene Nibali e Horner, male Basso che si ritira a causa del freddo. Oggi tappone pirenaico di 224 km

Classifica generale di questa mattina

1. NIBALI, Vincenzo 31 ASTANA PRO TEAM 53h 56′ 49”  
2. HORNER, Christopher 184 RADIOSHACK LEOPARD 53h 57′ 39” + 50”
3. VALVERDE, Alejandro 1 MOVISTAR TEAM 53h 58′ 31” + 1′ 42”
4. RODRIGUEZ, Joaquin 121 KATUSHA TEAM 53h 59′ 46” + 2′ 57”
5. POZZOVIVO, Domenico 11 AG2R LA MONDIALE 54h 00′ 32” + 3′ 43”
6. ROCHE, Nicolas 205 TEAM SAXO-TINKOFF 54h 00′ 55” + 4′ 06”
7. PINOT, Thibaut 101 FDJ.FR 54h 01′ 23” + 4′ 34”
8. KONIG, Leopold 151 TEAM NETAPP-ENDURA 54h 02′ 31” + 5′ 42”
9. MORENO, Daniel 127 KATUSHA TEAM 54h 03′ 17” + 6′ 28”
10. KANGERT, Tanel 36 ASTANA PRO TEAM 54h 03′ 34” + 6′ 45”
11. SÁNCHEZ, Samuel 91 EUSKALTEL EUSKADI 54h 03′ 59” + 7′ 10”
12. ARROYO, David 61 CAJA RURAL – SEGUROS RGA 54h 08′ 03” + 11′ 14”
13. NERZ, Dominik 56 BMC RACING TEAM 54h 08′ 29” + 11′ 40”
14. NIEVE, Mikel 96 EUSKALTEL EUSKADI 54h 08′ 39” + 11′ 50”
15. SCARPONI, Michele 131 LAMPRE-MERIDA 54h 09′ 15” + 12′ 26”