Lega del Ciclismo Professionistico

Ciclismo Cup 2017: il bilancio a metà stagione

Lascia un commento


CICLISMO CUP

Possiamo già oggi affermare, dopo la prima parte di stagione della “Ciclismo Cup 2017” – una challenge sportiva cui appartengono tutte le gare italiane di classe 1 e HC, la quale prevede una classifica individuale e a squadre – che la grande scommessa della Lega del Ciclismo Professionistico, nata dalla stretta collaborazione con gli Organizzatori italiani e dal coinvolgimento di PMG Sport come partner di produzione, commercializzazione e distribuzione, sia vinta.

Abbiamo, grazie ad un racconto che dura un’intera stagione, portato il ciclismo italiano – un ciclismo storico fatto di valori tecnici e di territorio – a una diffusione impensabile fino ad un paio di anni fa. Questo progetto ambizioso, oltre a garantirci una produzione televisiva di qualità, ci consente di essere valutati in sede internazionale in modo diverso, in maniera più rispondente al valore effettivo delle corse e a poter raccontare meglio ogni singolo evento, inserendolo in una cornice unitaria attenta ai valori della tradizione e dell’ innovazione.

Un inizio di stagione scoppiettante quindi con le gare, che a fianco della tradizionale diffusione radiotelevisiva RAI, partner prezioso e sempre molto attento al ciclismo, hanno finalmente  avuto la possibilità di essere trasmesse all’estero in oltre 100 paesi in 5 continenti e soprattutto di essere  trasmesse per la prima volta in diretta o in leggera differita anche su piattaforme streaming dinamiche come facebook  e attraverso siti internet, diffuse capillarmente tramite Repubblica.tv, Gazzetta.it, Corriere dello Sport.it, PMG Sport, Tuttobiciweb.it e molti altre testate web specializzate.

E’ una rivoluzione che ci ha portato una visibilità senza precedenti e che ci pone, se sapremo mantenere alto il livello delle nostre manifestazioni, a essere tra gli attori più importanti e riconosciuti a livello ciclistico nel mondo.

 

QUESTI I NUMERI SUI MEDIA DELLE PRIME 13 GIORNATE DI CORSA DELLA CICLISMO CUP 2017:

 

LA DIRETTA TV

14.000.000 di spettatori

100 Paesi

5 continenti

 

In TV in Italia da Rai Sport, Bike Channel ed Eurosport* (concomitanza unica nel suo genere)

In TV nel mondo da:

  • Eurosport (copertura di 93 paesi di cui 51 in Europa e 42 fra Asia, America, Africa e Oceania, risultando così disponibile a 236 milioni di abbonati)
  • Bike Channel U.K. in Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda
  • Equipe TV in Francia, Andorra, Monaco, Martinica, Guadalupe, Saint Martin, Guyana, Mauritius, Reunion,

Polinesia Francese, Nuova Caledonia.

  • TV2 in Danimarca
  • Econet in Africa (20 Paesi)
  • Ciclyng TV in Stati Uniti, Canada e Australia
  • Fox Sports in Grecia, Turchia, Cipro, Malta e Israele.

 

DISTRIBUZIONE WEB E SOCIAL

In ambito digitale, sempre in simulcast con le reti televisive sopracitate, le corse sono trasmesse da

Repubblica.it e testate del Gruppo Editoriale GEDI spa, Gazzetta.it, Corrieredellosport.it e da varie testate web specializzate fra le quali Cyclingpro.net, SpazioCiclismo, TuttoBiciWeb.it, direttaCiclismo.it., CiclismoSportGo.it, Mondiali.it.

Tutte le gare della Ciclismo Cup sono trasmesse in diretta Facebook sulla piattaforma PMGSportLive e nei profili di varie testate specializzate.

 

2.338.931 persone raggiunte

534.809 visualizzazioni

78.300 reazioni

3 grandi editori

12 siti specializzati

3 piattaforme pay

Repubblica.it, Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, Ciclyng.tv

 

MINUTI DI VISUALIZZAZIONE

808.702 minuti di visualizzazione

 

I CONTENUTI SPECIALI

108 video prodotti

Rubriche giornaliere

6 video reporter

Il punto, highlights, slow motions, interviste, premiazioni, il pubblico

 

 

 

 

PMG SPORT

PMG Sport nasce dalla esperienza di successo in campo cinematografico di Pulse Media Group (www.pulsemediagroup.it) e dal know how che negli anni ha portato l’azienda ad essere leader in Italia nel live streaming.

PMG Sport (pmgsport.it e PMGliveSport) racchiude ed esalta l’entusiasmo di uomini di sport con l’obiettivo di innovare il modo di raccontare lo sport medesimo in particolare sulle piattaforme televisive, web e social, per esaltarne le passioni ed affiancare un movimento insieme al quale crescere, condividendo obiettivi con sportmaker, media e partner.

PMG Sport acquisisce per questo diritti di produzione, distribuzione e commerciali di eventi sportivi al fine di favorirne la crescita e valorizzarne il contenuto, condividendo opportunità di visibilità con partner ritrovati sul mercato delle Sponsorship Sportive e/o dell’Advertising Digitale

www.pmgsport.it

info@pulsemediagroup.it

 


Lascia un commento

Coppa del Mondo Pista a Manchester: argento per Elia Viviani nello scratch

COPPA DEL MONDO PISTA

Dopo l’oro di Marco Coledan nell’inseguimento individuale, il bronzo di Viviani nella corsa a punti, l’Italia conquista l’argento nello scratch: la firma è ancora di Viviani.

Nell’ultima giornata di gare della 1^ prova di Coppa del Mondo Pista, è il talento di Elia Viviani a conquistare la terza medaglia per l’Italia. Elia Viviani sale sul secondo gradino del podio nello scratch (ieri sera aveva conquistato il bronzo nella corsa a punti) alle spalle dell’austriaco Muller Andreas (oro) e davanti al britannico Jonathan Mould (bronzo), in forza al proprio team di appartenenza.

VivianiTrack-280x185L’azzurro è stato protagonista di una corsa molto combattuta dove lui stesso ha dettato il ritmo e non ha mai perso il controllo della gara con continui attacchi. A dieci giri dalla fine è l’austriaco Muller a sferrare l’attacco decisivo ma Viviani risponde imprimendo un forcing incredibile e, senza cedere, conquista l’argento allo sprint conclusivo, proprio come è nelle sue corde.

SCRATCH UOMINI: 1. Andreas Müller (Aut); 2. Elia Viviani (Ita); 3. Jonathan Mould (Wal); 4. Albert Torres Barcelo (Spa); 5. Ivan Kovalev (Rus); 6. Vivien Brisse (Fra); 7. Roy Eefting (Ol); 8. Moreno De Pauw (Bel); 9. Alexander Edmondson (Aus); 10. Tristan Marguet (Svi).

video: guarda le fasi finali della gara (minuto 2 30’23 )