Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

MEETING DI FORMAZIONE-AGGIORNAMENTO: IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Reso noto il programma del 2° Meeting di Formazione-Aggiornamento Atleti FCI, in programma mercoledì 25 novembre, presso l’Hotel Valentini&Porro a Salsomaggiore Terme.

Mancano poche ore alla giornata di formazione-aggiornamento che coinvolgerà Neoprofessionisti (a partire dal mattino), Professionisti, Donne Elite e Atleti Continental (a partire dal pomeriggio): intenso e ricco di spunti il calendario degli interventi.

Spiccano, tra gli altri, le presenze di Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale italiana maschile di ciclismo su strada, nonché di Vanda Wallace-Jones e Justin Lessard, che relazioneranno sul sistema antidoping e sulla Wada. Ospite d’eccezione sarà il celebre Linus, deejay di fama nazionale e internazionale.

LINK DOWNLOAD, formato PDFPROGRAMMA FORMAZIONE ATLETI 2015

LOGHI

2° MEETING DI FORMAZIONE –AGGIORNAMENTO ATLETI FCI

Mercoledì 25 novembre 2015
HOTEL VALENTINI &PORRO – Salsomaggiore Terme, viale Porro

SEGRETERIA e ACCREDITI -PER TUTTE LE CATEGORIE
Sala OTELLO-Hotel Valentini
Dalle ore 9,00 alle 9,30 – NEOPROFESSIONISTI
Dalle ore 13,30 alle 14,00 – PROFESSIONISTI E DONNE ELITE

 

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

NEOPROFESSIONISTI (sala VERDI – Hotel Valentini)

ore 9,30 APERTURA LAVORI E SALUTI

ore 10,00 ASSOCIAZIONI, PREMI, ASSICURAZIONI, BUSTE PAGA, CONTRATTI
Stefano Piccolo e Simone Cantù

ore 11,00 IL SISTEMA WADA
Vanda Wallace-Jones e Justin Lessard

ore 12,00 LA NAZIONALE FCI ED I PROGRAMMI. IL SISTEMA DI FORMAZIONE NELLA FCI
Davide Cassani e Relatore Centro Studi

ore 12,30-13,30 BUFFET

ore 14,00 SALUTO A TUTTI I PARTECIPANTI (Sala Verdi –Hotel Valentini)
Presidente FCI –Renato Di Rocco
D.T.Nazionali FCI –Davide Cassani
Presidente ACCPI –Cristian Salvato
Ospite speciale –Linus – Radio Deejay

 

NEOPROFESSIONISTI, PROFESSIONISTI, CONTINENTAL
(sala VERDI – Hotel Valentini)

ore 14,15 RIFORMA 2017, CONDIZIONI METEO, PROGETTI
Cristian Salvato e Stefano Piccolo

ore 15,00 CONTROLLI IN COMPETIZIONE, CONTROLLI FUORI COMPETIZIONE, CONTROLLI RETROATTIVI
Vanda Wallace-Jones e Justin Lessard

ore 15,45 SICUREZZA / MULTE
Antonio Pagliara

ore 16,15 REGOLAMENTI E NOZIONI PER LA FIGURA ASTC
Roberto Bertolo

ore 18,15 CHIUSURA LAVORI

 

 DONNE ELITE (sala LIBERTY-Hotel Porro)

ore 14,15 REGOLAMENTI E NOZIONI PER LA FIGURA ASTC
Roberto Bertolo

ore 16,15 L’ATLETA 3.0: OBIETTIVI, CONCENTRAZIONE, COMUNICAZIONE
Elisabetta Borgia

ore 17,00 PROGETTO RANKING (ACCPI-FCI), PROGETTO ACCORDO COLLETTIVO DILETTANTI, ASSICURAZIONI
Alessandra Cappellotto e Simone Cantù

ore 18,15 CHIUSURA LAVORI

 

 


Lascia un commento

Atleti: il 29 a Salsomaggiore il primo appuntamento

Successo pieno per il primo corso formativo  dedicato alle atlete e agli atleti italianiPlatea

29 novembre 2013

Giornata intensa e produttiva quella ospitata nel Palazzo Congressi di Salsomaggiore Terme e organizzata dal Centro Studi della Federazione Ciclistica Italiana, in collaborazione con la Lega del Ciclismo Professionistico e l’A.C.C.P.I. come.primo corso di aggiornamento e formazione rivolto agli atleti per il rilascio della tessera/licenza valida per la stagione 2014. C’erano tutti. Da Diego Ulissi a Vincenzo Nibali, passando per Ivan Basso, Michele Scarponi, Damiano Cunego, Adriano Malori, Moreno Moser, Luca Paolini, Rinaldo Nocentini, Filippo Pozzato e ancora, la pluricampionessa del mondo Giorgia Bronzini, al fianco di Tatiana Guderzo, Elisa Longo-Borghini e la giovane Rossella Ratto, bronzo ai mondiali di Toscana 2013 ma anche Marco Aurelio Fontana, campione della MTB Francesca Fenocchio e Andrea Pusateri, atleti paralimpici. Per citarne alcuni. “Voi siete il ciclismo – dice il presidente Renato Di Rocco – la vostra adesione così numerosa oggi rende onore a questo sport. Ieri la Federciclismo ha ospitato a Roma il Direttivo Uec (European Cycling Union) dove è intervenuto anche il presidente dell’UCI, Brian Cookson. Il dialogo con la federazione internazionale è aperto tanto che, con l’occasione, ho esposto il nostro programma per la giornata di oggi ed stato accolto con molto entusiasmo”. Al fianco di Di Rocco anche il sindaco di Salsomaggiore Terme Filippo Fritelli, il Vice Presidente Vicario della FCI Daniela Isetti, il vicepresidente di FCI e Lega Michele Gamba ed il CT Paolo Bettini che ha sottolineato: “Non è necessario essere campioni per fare del ciclismo di alto livello. La vostra presenza così numerosa oggi è sintomo che siete consapevoli e responsabili. Ai neo professionisti chiedo di essere curiosi, dinamici attenti, non solo sulle due ruote, ma al mondo che li circonda”. Numerosi gli argomenti trattati: Massimo Cacciari, filosofo, accademico e politico italiano ha parlato di etica nello sport ma senza moralismo: “Fare sport vuol dire creare una comunità, in cui convivono competizione e amicizia, che liberamente sceglie di aderire a delle leggi/regole. Voi professionisti vivete in una dimensione straordinaria perché avete la responsabilità di dimostrare che  lo sport, inteso come esercizio fisico e come espressione di gioia, si può realizzare. Il pubblico capisce la straordinarietà dello sport e quanto voi sportivi rendete simbolico ciò che fate. Distruggere le leggi in cui avete scelto di aderire o barare vuol dire distruggere la vostra casa, la vostra dimensione”. Massimo Cacciari, ha ricevuto la Maglia Rosa autografata dai campioni, Vincenzo Nibali, Michele Scarponi, Ivan Basso e Gianni Bugno.Cacciari_Atleti Significativi gli interventi di Marco Bellinazzo e Dario Ceccarelli, giornalisti de il Sole 24 Ore e Radio24, dal titolo “L’impatto economico delle sponsorizzazioni” dove si è posto l’accento sui motivi che, ancora oggi ed in un momento così delicato, spingono uno sponsor verso il ciclismo. “I rapporti con i Media” tesi a cura di Luca Corsolini, giornalista di Sky Sport e docente della Scuola dello Sport del Coni, ha concluso la sessione di lavori in comune, moderata dal direttore di TuttoBici, Pier Augusto Stagi, e rivolto ai professionisti e neoprofessionisti, donne élite, paralimpici e atleti del fuoristrada. Corsolini ha conquistato la platea degli atleti ricordando loro che, soprattutto oggi in una realtà dominata dai social network, ognuno di loro è un vero e proprio mezzo di comunicazione. Nel tardo pomeriggio i lavori si sono differenziati per categoria. I professionisti e neoprofessionisti hanno partecipato alla sessione con tema “La riforma del ciclismo” a cura della Lega del Ciclismo Professionistico e dell’Assocorridori, che hanno illustrato la proposta formulata dall’UCI  e le criticità che la Lega del Ciclismo Professionistico e la FCI hanno già evidenziato alla federazione internazionale. E’ nato un dibattito che ha avuto per protagonisti gli atleti stessi: “Grazie per i vostri preziosi suggerimenti di cui ci faremo portavoce. Solo se state uniti e compatti si potrà far valere le vostre opinioni e le vostre idee” – dice Federico Scaglia, segretario generale dell’A.C.C.P.I. Mentre, le donne élite, gli atleti del fuoristrada e quelli del paraciclismo hanno partecipato alla tesi esposta, tramite collegamento dall’Afghanistan con il Tenente Colonnello dell’aeronautica militare Emanuele Spigolon, dal titolo “Il Passaggio da Team a gruppo vincente”. L’entusiasmo ha invaso tutti gli atleti presenti, compreso il CT Bettini che ha coordinato l’intervento. A seguire la sessione di lavori si è conclusa con Luca Corsolini che ha esposto il tema della “Responsabilità sociale delle organizzazioni sportive”. Per acclamazione, a fine giornata, Cristian Salvato è stato eletto nuovo Presidente dell’A.C.C.P.I.

comunicato stampa congiunti FCI, LCP, ACCPI

foto Soncini


Lascia un commento

Atleti prof. : il 29 novembre a Salsomaggiore il primo corso obbligatorio di aggiornamento-formazione per tutti i professionisti e neoprofessionisti

COMUNICATO N. 40 del 29 ottobre 2013

CORSO AGGIORNAMENTO-FORMAZIONE ATLETI PROFESSIONISTI

 Il Settore Studi, in collaborazione con la Lega del Ciclismo Professionistico e l’A.C.C.P.I., l’Assocorridori, comunicano a tutti gli Atleti Professionisti  e Neoprofessionisti che il corso di aggiornamento-formazione obbligatorio, previsto dalla delibera federale del 28 giugno 2013,  loro riservato si terrà il giorno 29 novembre 2013 presso il Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore.
Gli orari di inizio lavori sono i seguenti: ore 11:00 per gli atleti Neoprofessionisti; ore 13:30 per gli atleti Professionisti.
Si ricorda che la partecipazione è obbligatoria ai fini del rilascio della tessera/licenza valida per la stagione 2014.
Eventuali assenze andranno preventivamente comunicate e giustificate alla Segreteria del Settore Studi e della Lega del Ciclismo Professionistico (centrostudi@federciclismo.it e legaciclismoprof@gmail.com).
L’accettazione della giustificazione non estingue l’obbligo dell’aggiornamento-formazione.
Con un successivo comunicato verrà trasmesso il programma definitivo dei lavori che coinvolgeranno anche il settore elite femminile e il settore paralimpico.
Gli atleti non professionisti, ma appartenenti a G.S. UCI Continental, sono invitati, senza obbligo di presenza, a partecipare ai corsi di aggiornamento riservati ai Neoprofessionisti.

PROGRAMMA 29 novembre 2013 senza stampa e assemblea ACCPI


Lascia un commento

Raduno Squadre Nazionali a Salsomaggiore

RADUNO SQUADRE NAZIONALI: Prima giornata di lavori per gli azzurri al collegiale di Salsomaggiore Terme

Successo per la tesi esposta dal Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare, Emanuele Spigolon – Nessun mistero da chiarire sull’assenza di Diego Ulissi
Salsomaggiore Terme (19/6) – Entra nel vivo il raduno collegiale delle Nazionali Azzurre Professionisti, U23 e Juniores a Salsomaggiore Terme guidate dai CT Paolo Bettini e Marco Villa. Nella mattinata si è svolta la “sessione allenamenti” con il training per i Professionisti e gli Under 23 Mattia Frapporti, Luca e Simone Sterbini, durato circa 5 ore su una distanza di 160 km attraverso le colline piacentine e del parmense. Per gli altri Under 23, un allenamento di 120 km, affiancando gli azzurrini Juniores (nella foto in alto gli azzurri in allenamento). Nel tardo pomeriggio la “sessione didattica”, coordinata dal Settore Studi e dai tecnici nazionali, ha visto l’esposizione della tanto attesa tesi del Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare, Emanuele Spigolon (nella foto in basso), che ha catturato l’attenzione degli azzurri in raduno perché focalizzata sul passaggio da “Gruppo a Team vincente”. Molte le similitudini tra il ciclismo e l’Aeronautica militare: la leadership, la figura del gregario, l’obiettivo comune, la motivazione, il senso di appartenenza al gruppo, l’identificazione e la fiducia nel “compagno”, oltre alla comunicazione nel gruppo. Tra le tesi esposte anche quella di Giovanni Esposito, docente della scuola dello Sport del Coni, e quella di Diego Bragato, docente del Settore Studi. ASSENZA ULISSI – In merito all’assenza di Diego Ulissi al raduno delle squadre nazionali di Salsomaggiore Terme, si precisa che non c’è alcun mistero da chiarire. Il progetto federale, infatti, si basa sul rapporto di collaborazione con le squadre di appartenenza degli atleti interessati e tiene conto senza forzature anche delle specifiche, motivate esigenze. In questo caso, la Lampre Merida, pur condividendo le finalità del progetto, che prevede varie fasi di attuazione, ha deciso di tenere unita tutta la squadra in vista del prossimo Campionato Italiano ritenendo che per i suoi atleti sia più proficuo seguire il programma sociale per affrontare l’appuntamento nelle migliori condizioni psicologiche e tecniche, nell’interesse comune.

da Federciclismo.it


Lascia un commento

Comunicato Stampa: al termine della due giorni di Salsomaggiore le associazioni del professionismo,la Lega Ciclismo e la FCI prendono un posizione comune sulla riforma del ciclismo

Affrontare la sfida da protagonisti, trasformare le difficoltà in opportunità

Abbiamo vissuto un anno di difficoltà dovuto alle vicende del doping e alla pesante situazione economica globale che ha avuto gravi ricadute anche sul movimento ciclistico. Squadre  e organizzatori  italiani, in un mondo sempre più globalizzato, hanno subito una contrazione delle risorse che si è manifestata anche in una riduzione delle manifestazioni del calendario italiano e della possibilità di  continuare un percorso di valorizzazione di atleti ad alto livello.

Gli incontri di questi  giorni, in cui abbiamo riunito tutte le componenti:  Assocorridori, Direttori Sportivi, Gruppi Sportivi e Organizzatori, hanno consentito di lavorare assieme, analizzando con un approccio consapevole le problematiche di un mondo che cambia sempre più rapidamente e che è legato indissolubilmente agli aspetti della comunicazione e del linguaggio.

La storia e il ruolo del ciclismo italiano, non solo nel nostro paese,  ma nel mondo, la presenza e il potenziale dei nostri giovani corridori, il patrimonio tecnico e professionale, le scelte coraggiose e lungimiranti della nostra federazione in questi ultimi anni, impongono a tutte le componenti del professionismo di accettare la sfide della globalizzazione, trasformare le difficoltà in opportunità e partecipare attivamente al cambiamento con proposte concrete e coerenti.

Abbiamo guardato con interesse alle iniziative “Manifesto per un ciclismo credibile” soprattutto perché motivano l’opinione pubblica e danno forza a chi, all’interno del ciclismo, nel mondo, si batte per l’affermazione di quei valori.

Non dobbiamo sfuggire alle nostre responsabilità a partire dalla trasparenza e chiarezza sul tema del doping .  Dobbiamo  lavorare assieme come sistema per vincere la sfida globale: la nostra forza e il nostro futuro è quello di coinvolgere le nuove generazioni in un ciclismo pulito e credibile, che selezioni il merito e che risponda alle sfide economiche in termini di sostenibilità finanziaria delle organizzazioni e di attrazione di sponsor.

Per il nostro paese e’ necessario quindi un cambio urgente delle regole  che fino ad oggi  hanno inciso sulla possibilità di competere con altri sistemi più incentivanti per il ciclismo e hanno concorso a  impedire una risposta alla bufera economica e alla sfida della globalizzazione.

Ogni ipotesi di riforma annunciata non può essere portata avanti con una deregolamentazione selvaggia e una concentrazione di potere in mano a pochi che perseguano soprattutto un obiettivo di profitto.

Come nel mondo finanziario l’assenza di regole  e di norme etiche ha portato alla crisi globale, anche nel nostro sport, una deregulation e una concentrazione delle decisioni nelle mani di pochi  e con evidenti conflitti di interesse, non possono che portare ad una crisi di sistema e ad una perdita dei valori fondanti del nostro sport.

Le riforme che si annunciano non possono riprendere ricette già bocciate dalla storia recente. Occorre che le riforme delle regole siano accompagnate da un cambiamento di governance  mondiale del ciclismo che eviti le posizioni dominanti sul mercato e dia spazio al merito che è alla base dei ogni attività umana.

Realizzando un coinvolgimento reale di tutte le componenti nelle scelte, noi proporremmo una riforma efficace e strutturale lungo queste linee.  In tal modo il ciclismo italiano sarà protagonista ancora una volta della crescita del movimento

Tutte le componenti del ciclismo convengono sulla urgente necessità di iniziative della Lega, in accordo stretto con la Federazione Ciclistica Italiana, sia per approfondire tecnicamente i contenuti delle nostre proposte sia per realizzare alleanze internazionali e sia per contrastare con gli strumenti che le leggi europee ci consentono posizioni dominanti e conflitti di interesse  sia infine per coinvolgere con una grande iniziativa l’opinione pubblica e tutti coloro che nel nostro paese amano il ciclismo.


Lascia un commento

FORMAZIONE: A NOVEMBRE TECNICI A CONFRONTO A SALSOMAGGIORE TERME

Coinvolti tutti i settori delle due ruote: dilettanti, professionisti e fuoristrada

Roma, 16 ottobre 2012 – Fervono i preparativi per la programmazione dell’ 8° Meeting Tecnico dei Direttori Sportivi e Maestri MTB. Il meeting, organizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana – Settore Studi, in collaborazione con il Comitato Regionale FCI Emilia Romagna, l’Associazione Ciclismo Dilettantistico e l’Assomaestri, si terrà nella giornata di sabato 17 novembre presso l’Hotel Valentini di Salsomaggiore Terme (Parma).
Nello stesso week-end si terrà a Salsomaggiore Terme anche il secondo modulo del corso dedicato alle guide ciclosportive in modo tale da andare a rappresentare tutte le peculiarità tecniche della categoria delle due ruote.

L’evento di sabato 17 novembre si propone principalmente quale occasione di incontro e formazione per i tecnici del dilettantismo italiano e per i maestri di mountain bike; quest’ultima una figura che sta assumendo sempre più spazio e importanza nel panorama delle due ruote, anche in funzione degli sviluppi  non solo legati all’evoluzione della multidisciplinarietà dell’atleta ma anche nell’ambito del turismo in bicicletta. Saranno tanti gli argomenti affrontati durante la giornata di lavoro e proprio in virtù dell’importanza e dell’attualità delle tematiche trattate, il meeting si presenta ancora una volta come un momento altamente qualificante per le figure professionali del ciclismo che saranno coinvolte.

Inoltre a completare il quadro degli appuntamenti dedicati alla formazione si ricorda che nel week-end successivo, venerdì 23 e sabato 24 novembre, toccherà ai direttori sportivi del professionismo italiano mettersi a confronto. Il consueto meeting della categoria si terrà anch’esso presso gli spazi del l’Hotel Valentini di Salsomaggiore Terme come sempre sotto la regia organizzativa di ADISPRO (Associazione Direttori Sportivi Professionisti) con la collaborazione della Lega del Ciclismo Professionistico e con il coinvolgimento, nella giornata del 24 novembre, di tutte le associazioni del professionismo, dall’ ACCPI (Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani), ai Direttori di Corsa e Organizzazione, fino ai Gruppi Sportivi e agli Organizzatori Italiani.