Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

Diritti televisivi: UCI si accorda con una società svizzera, il Giro d’Italia trova un compratore di prestigio

E’ di settembre la notizia che l’UCI ha stabilito un accordo di 4 anni, 2013-2016, con Infront Sports & Media agency, un’azienda svizzera che si occuperà della distribuzione dei diritti dei mondiali (pista, strada, mountain bike, bmx ) e delle Coppe del Mondo Pista in tutto il mondo esclusi USA e Giappone.
Infront Sports & Media, guidata dal nipote del Presidente FIFA Blatter, collaborerà organicamente con UCI anche per la produzione centralizzata,la sponsorizzazione, l’introduzione e la distribuzione di nuove tecnologie.

E’ invece molto più recente l’accordo tra IMG e RCS Sport sui diritti esteri del Giro d’Italia. Si tratta di una novità poichè finora era stata RAI ad occuparsi della commercializzazione di tutti i diritti esteri dellla corsa rosa. A dimostrazione dell’interesse della multinazionale per il ciclismo e del grande potenziale mediatico che questo sport è ancora in grado di esprimere, IMG ha anche acquisito i diritti televisivi di tutte le prove organizzate dalla società Flanders Classics:  Ronde van Vlaanderen, Omloop Het Neuwsblad, Dwars Door Vlaanderen, Gent-Wevelgem, Scheldeprijs e Brabantse Pijl.


IMG (International Management Group) è un’azienda che opera sul mercato globale, specializzata nel business dello sport e dei media con sede legale a New York. La divisione televisiva è uno dei maggiori distributori e produttori di contenuti sportivi con un archivio di 150.000 ore. Produce e distribuisce annualmente oltre 6.500 ore di programmi, di oltre 200 sport, in più di 200 paesi. IMG è commercialmente coinvolta, in tutto il mondo,  in circa 11 grandi eventi sportivi e culturali ogni giorno.

 


Lascia un commento

Riparte dopo 5 anni la storica Milano-Torino

93^ MILANO TORINO

Dopo cinque anni di assenza torna la Milano-Torino,  giunta alla 93^ edizione. Si tratta della classica più antica del calendario italiano. La prima edizione della corsa si disputò addirittura nel 1876: otto corridori si sfidarono in sella a primordiali biciclette ed il successo arrise allo studente di ingegneria milanese Paolo Magretti.

Il 26 settembre la Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie tornerà in scena grazie all’impegno dell’A.c. Arona, che ha ottenuto da RCS Sport, titolare dei diritti sportivi, l’incarico di organizzare la manifestazione. Il cast dei partecipanti sarà reso noto nei prossimi giorni, ma la collocazione della corsa ad appena tre giorni dal mondiale in Olanda e tre giorni prima del Lombardia, rende particolarmente invitante l’appuntamento con la Milano-Torino.

Per rendere ancora più “storico” il ritorno sulla scena più prestigiosa della classica lombardo-piemontese, l’Associazione Ciclistica Arona ha voluto proporre un percorso particolarmente interessante e impegnativo: la partenza verrà data da Settimo Milanese, nell’ immediata periferia del capoluogo meneghino, e – dopo il passaggio da Suno (No) davanti alla sede della Nobili Rubinetterie – il gruppo punterà verso Torino per la doppia scalata al Colle di Superga. Lo spettacolare arrivo sarà proprio davanti alla Basilica di Superga.