Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

STRADE BIANCHE 2016: DUE RUOTE TRA LE BELLEZZE SENESI

Sabato 5 marzo si svolgeranno la 10^ edizione della corsa professionisti uomini e la 2^ della corsa women elite, da quest’anno inserita nel calendario World Tour. Domenica 6 marzo il Gran Fondo

Milano, 11 novembre 2015 – Si alza ufficialmente il sipario su la Strada Bianche, organizzata da RCS Sport – La Gazzetta dello Sport. La Classica del Nord più a Sud d’Europa è stata presentata oggi, per la prima volta, a Milano, presso l’elegante cornice della Galleria Vittorio Emanuele II.SB16 presentaz

Giunta alla sua 10^ edizione per gli uomini e alla 2^ per le donne, la Strade Bianche è entrata di diritto tra le classiche più prestigiose del panorama mondiale. Bastino solo alcuni numeri a testimoniare come questa classica così giovane sia già entrata nel cuore degli atleti e di tutti gli appassionati: immagini trasmesse in ben 146 Paesi e 153 media accreditati per l’edizione 2015; oltre 10.000 follower su Twitter e circa 8.000 like alla pagina Facebook.

La Strade Bianche professionisti uomini, ricordiamo, dal 2015 è stata promossa come corsa di categoria 1.HC (la massima continentale) all’interno dell’UCI Europe Tour, mentre l’edizione 2016 woman elite rappresenterà la 1^ tappa del World Tour: motivo di grande orgoglio per l’organizzazione che tanto ha puntato su questa manifestazione e la cui edizione 2016 presenterà significative novità.

UN WEEKEND DI GRANDE CICLISMO: PROFESSIONISTI UOMINI, WOMAN ELITE E GRAN FONDO

La Strade Bianche si correrà sabato 5 marzo e vedrà come Siena come suo punto di riferimento assoluto: sia il percorso per i professionisti uomini, sia quello per le woman elite vedranno partenza e arrivo nel cuore della città.
La ricettività e l’ospitalità delle Terre di Siena potranno accogliere non solo gli atleti e le rispettive squadre, ma anche tutti gli appassionati che sceglieranno di gustarsi un intero weekend all’insegna del grande ciclismo, della cultura e del buon cibo.
Per un entusiasmante weekend, Siena si trasformerà infatti nella capitale del ciclismo: già a partire dal giovedì saranno previste iniziative ed eventi collaterali che animeranno la città e le sue Terre. Ci sarà tutto il necessario per condividere l’attesa della gara, le emozioni de la Strade Bianche, ma anche per mettersi alla prova con il circuito di professionisti e woman elite.
Il giorno seguente la Strade Bianche, infatti, toccherà ai ciclisti amatoriali salire in sella: domenica 6 marzo, si svolgerà la Gran Fondo Strade Bianche, che vedrà ripercorrere le strade e gli sterri che i campioni del pedale calcheranno il giorno prima.

I PERCORSI

Si parte e si arriva a Siena: la Fortezza Medicea a fare da baluardo alla partenza delle due corse e Piazza del Campo ad ospitare l’arrivo, come ormai da tradizione, all’ombra della Torre del Mangia.
Percorso molto mosso e ondulato sia sul piano planimetrico che altimetrico, privo di lunghe salite, ma costellato di strappi più o meno ripidi specie su sterrato. Per gli uomini si tratta di un percorso di 176 km complessivi, di cui 52,8 km di strade sterrate divise in 9 settori.SB_ME_16_plan_mediagallery-page
Presenta simili caratteristiche, ma anche alcune variazioni il percorso woman elite: 121 km di cui 22,4 km di strade sterrate divise in 7 settori (molti dei quali in comune con la corsa maschile).

LE PAROLE DELLA PRESENTAZIONE

A fare gli onori di casa è stato Mauro Vegni, Direttore Area Ciclismo di RCS Sport, che ha preso per primo la parola: “La Strade Bianche sta riscuotendo sempre più successo nell’ambito del ciclismo internazionale. Lo dimostrano sia l’inserimento della corsa woman elite nel World Tour, sia l’attenzione mostrata dai corridori che dei media, ogni anno sempre più numerosi e qualificati. Da parte nostra, abbiamo voluto triplicare l’impegno verso la manifestazione, proponendo oltre la prova femminile anche la Gran Fondo Strade Bianche. Sarà un weekend ricco di sport e di spettacolo, in uno scenario, unico al mondo, che solo Siena e le sue Crete possono offrire, e che verrà mostrato in tutti e 5 i continenti”. video intervista di Mauro Vegni

Leonardo Tafani, assessore allo Sport del Comune di Siena, ha espresso la sua soddisfazione per il progetto Strade Bianche: “La sinergia con  RCS – La Gazzetta dello Sport sta funzionando a meraviglia e il Comune di Siena ha puntato moltissimo su la Strade Bianche: nonostante le difficoltà economiche e alcune scelte dell’amministrazione in merito alle iniziative sportive, abbiamo deciso di investire su questa mitica corsa. Il fascino dello scenario in cui si svolge rappresenta una grande promozione dell’immagine del nostro territorio, dalla partenza dalla Fortezza Medicea all’arrivo in Piazza del Campo, nel cuore pulsante della città, che batterà forte per un lungo weekend di ciclismo. È una grande sfida, noi ci crediamo tantissimo”.

Paolo Bellino, Direttore Generale di RCS Sport, ha detto: “Tre eventi di livello mondiale come le Strade Bianche uomini e donne e la sua Gran Fondo non potevano avere scenario migliore delle Crete Senesi. L’apprezzamento di tutti i nostri interlocutori, siano essi sponsor, squadre o media, è dovuto non solo all’importanza della manifestazione sportiva in sé ma anche ad altri elementi che gli fanno da cornice. Tutti gli appassionati potranno godersi un intero weekend all’insegna del grande ciclismo, del buon cibo e della cultura”.

Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di RCS Sport: “Ci piaceva l’idea di costruire un fine settimana dedicato al ciclismo e un cui gli appassionati potessero correre e correre confrontandosi con i tempi dei professionisti. Le iscrizioni sono già aperte e hanno già raggiunto quota 300 iscritti. Puntiamo sia al mercato italiano, sia straniero. Ricordo anche il Gran Fondo Cividade del Friuli, in programma il prossimo 22 maggio, e la gara di chiusura del 24 luglio al Sestriere”.