Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

Giro dell’Emilia 2014: presentata oggi la gara prof. dell’11 ottobre, cui verrà affiancata una prova femminile

GS Emilia
PROFESSIONISTI | Manca poco più di una settimana a sabato 11 ottobre quando il Gruppo Sportivo Emilia proporrà a tutti gli appassionati di ciclismo una giornata da segnare sul calendario con il circolino rosso.
Nonostante il difficile momento attuale, l’ente organizzatore presieduto da Adriano Amici oltre al suo fiore all’occhiello, il Giro dell’Emilia – Granarolo, nella stessa giornata organizzerà la prima edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne Elite che si concluderà proprio sullo stesso traguardo, quello del Santuario della Madonna di San Luca, poche ore prima della gara maschile.

Il doppio appuntamento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina all’interno dell’area di Bologna Fiere che, venerdì prossimo, ospiterà tutte le operazioni di punzonatura e la presentazione delle squadre partecipanti alle due gare oltre alla partenza del Giro dell’Emilia – Granarolo il giorno successivo.

Giro dell'Emilia 2013“Essere riusciti a proporre due gare di altissimo livello nella stessa giornata – ha dichiarato Adriano Amici – per noi è una grande soddisfazione ma soprattutto una responsabilità non indifferente. Grazie al prezioso apporto di Bologna Fiere, di Granarolo, di Unipol Banca e di tutte le realtà che ci sono vicine lavoreremo con la tranquillità necessaria per far vivere a tutti gli appassionati e non una vera e propria giornata di festa all’insegna del grande ciclismo”.

Nel corso della presentazione alla quale sono intervenuti anche Gianpiero Calzolari (Presidente Granarolo), Stefano Rossetti (Direttore Generale Unipol Banca), Duccio Campagnoli (Presidente di Bologna Fiere), oltre a Davide Balboni (Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna della FCI), Piera Romagnosi (Dirigente Superiore del Compartimento Polstrada Emilia Romagna) ed Alessandro Fabretti (responsabile del ciclismo di Rai Sport) sono stati illustrati tutti i dettagli e le iniziative collaterali legate al doppio appuntamento di venerdì 10 e sabato 11 ottobre.

GIRO DELL’EMILIA – GRANAROLO

Sarà il polo di Bologna Fiere ad ospitare tutte le operazioni preliminari e la partenza dell’edizione 2014 della gara di classe Hors Categorie. La presenza di questo importante avvenimento alla Fiera di Bologna rappresenta un piacevole ritorno che rafforza ulteriormente i rapporti tra il Gruppo Sportivo Emilia e Bologna Fiere. A metà degli anni novanta, infatti, il polo fieristico del capoluogo emiliano aveva sostenuto con passione ed entusiasmo i circuiti degli assi organizzati proprio dal GS Emilia, senza dimenticare un’avvincente edizione della cronoscalata al Santuario della Madonna di San Luca, teatro naturale della conclusione del Giro dell’Emilia – Granarolo

Dopo il via gli atleti, lungo la Via Emilia, raggiungeranno lo stabilimento della Granarolo, storico partner del GS Emilia, che ha legato il suo nome in modo particolare alla classica di fine stagione, per poi dirigersi, attraverso Castelmaggiore e Funo, verso San Giovanni in Persiceto dove è previsto il traguardo volante Azienda Agricola Caretti e successivamente, nel centro del paese quello dell’amministrazione comunale.

Imboccata la Persicetana la corsa si dirigerà verso Borgo Panigale e Zola Predosa, transitando davanti allo stabilimento della Felsineo che ricorderà l’indimenticato Raimondi. Saranno gli ultimi chilometri di relativa tranquillità, perchè poco dopo, il Giro dell’Emilia – Granarolo, entrerà nelle sue fasi più importanti. La strada inizierà a salire fino a Rocca di Roffeno, teatro del passaggio della gara lo scorso anno.

Anche quest’anno, proprio dopo il passaggio a Rocca di Roffeno, i corridori proseguiranno per altri 2,5 chilometri per raggiungere l’inedito valico di Santa Lucia dove è posto il primo GPM della giornata. Una salita molto impegnativa con pendenze del 10%. dopo lo scollinamento la veloce discesa porterà a Vergato prima di toccare Marzabotto e Sasso Marconi dove la strada inizierà a salire verso Badolo.

Sarà il preludio del gran finale.

I protagonisti del Giro dell’Emilia – Granarolo entreranno nella città di Bologna da Via Toscana per proseguire per Piazza di Porta Santo Stefano e il passaggio da Porta Saragozza dove la strada si impennerà verso il traguardo di San Luca con il transito all’arco del Meloncello.

Circa due chilometri con pendenze massime del 18%. Una salita che sarà affrontata complessivamente per cinque volte.

Lo spettacolo sarà il risultato di un mix eccezionale tra il gesto atletico al quale saranno chiamati i corridori e il grande affetto del pubblico a bordo strada. Un contesto che non ha eguali e che riuscirà a far vivere una giornata indimenticabile che ci farà conoscere il nome del novantasettesimo vincitore del Giro dell’Emilia – Granarolo.

GIRO DELL’EMILIA UNIPOL BANCA INTERNAZIONALE DONNE ELITE

Anche per la prova femminile sarà il polo di Bologna Fiere ad ospitare la punzonatura e la presentazione delle squadre che si terranno il giorno precedente la gara mentre, nella mattinata dell’11 ottobre, tutte le operazioni preliminari che culmineranno con il momento del foglio firma e della partenza si terranno in Piazza Costituzione 2, a pochi passi da Bologna Fiere, all’interno della sede della Direzione Generale di Unipol Banca.

Proprio da qui alle ore 12,00 verrà abbassata la bandierina a scacchi e prenderà il via la prima edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne elite.

Nelle prime fasi di gara le atlete transiteranno davanti allo stabilimento della Granarolo quindi la carovana farà rotta verso Cento e Pieve di Cento andando a transitare sulle strade che nelle passate stagioni hanno visto il gotha del ciclismo femminile darsi battaglia nel Gran Premio Carnevale di Cento, importante appuntamento organizzato dal dinamico Ivano Manservisi che proprio in questa giornata, con un traguardo volante a Cento, ricorderà la figura dell’amata sorella Viviana.

Lasciata alle spalle la zona del ferrarese ci si dirigerà verso Bologna toccando Borgo Panigale per entrare nella città da Viale Togliatti e Viale Vicini da dove si raggiungerà Porta Saragozza. In quel momento mancheranno poco più di 3,5 km all’arrivo ma saranno i più impegnativi. L’ascesa che porta al Santuario della Madonna di San Luca con le sue pendenze al 18% ha fatto la storia del ciclismo. Dall’impresa di Fiorenzo Magni al giro d’Italia del 1956 fino ad arrivare alle recenti vittorie di Nairo Quintana e altri campioni sul traguardo del Giro dell’Emilia Granarolo e dove il prossimo 11 ottobre, dopo 99 chilometri di gara, celebreremo la prima vincitrice del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne Elite.


Lascia un commento

G.P. Costa degli Etruschi: domani la prima corsa professionisti in Italia

DOMANI SI CORRE IL GRAN PREMIO COSTA DEGLI ETRUSCHI – ALTA MAREMMA
 
Con il Gran Premio Costa degli Etruschi – Alta Maremma si alzerà domani, domenica 2 febbraio, il sipario sulla stagione italiana 2014.

Saranno 158 i corridori al via della gara organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia con la collaborazione dell’ASD Costa degli Etruschi con il prezioso apporto delle amministrazioni comunali di Castagneto Carducci, San Vincenzo e Piombino, che si sfideranno su un tracciato rinnovato e più impegnativo rispetto al passato.

Tra i protagonisti da segnalare la presenza di Ivan Basso che guiderà la Cannondale, di Enrico Battaglin (Bardiani – Csf), dell’olandese Johnny Hoogerland e dell’ex tricolore Franco Pellizotti (Androni Giocattoli – Venezuela) oltre ad alcuni uomini che hanno già avuto modo di mettersi in evidenza in questo inizio di stagione.

Il Gran Premio Costa degli Etruschi – Alta Maremma rappresenterà anche un importante banco di prova per la nazionale italiana guidata dal Commissario Tecnico Marco Villa che ha scelto questo appuntamento (valido anche come prima prova della Coppa Italia 2014) per affinare la preparazione dei propri atleti in vista del campionato del mondo su pista in programma in Colombia dal 26 febbraio al 2 marzo.

Proprio come lo scorso mese di settembre sarà ancora la spettacolare terrazza affacciata sul porto di San Vincenzo a fare da teatro naturale a tutte le operazioni preliminari prima del via, tra queste il rito del foglio firma, un momento particolarmente atteso da tutti gli appassionati che avranno modo di vedere da vicino i propri beniamini.

Dopo il via ufficioso (ore 11,20) la carovana si sposterà fino al cosiddetto “chilometro zero” posto davanti al complesso turistico Riva degli Etruschi da dove partirà ufficialmente la gara.

Nelle fasi iniziali i corridori dovranno affrontare 38 chilometri pianeggianti che andranno a lambire le località di Fiorentino, Rio Torto, Bandinelle e Venturina. Siamo nel cuore del territorio di Piombino, località che pur non essendo direttamente interessata dal passaggio nel centro della città ma che sarà percorsa per oltre 20 km nel proprio territorio.

La prima salita della giornata porterà i pretendenti al successo nella località di Campiglia al termine di un’asperità di 4 km con pendenze medie del 5/6 %. Dopo la discesa si raggiungerà San Vincenzo e poi Donoratico per un primo passaggio sotto il traguardo, al km 58,5, dove la gara entrerà in una parte molto spettacolare caratterizzata da tre circuiti.

Il primo, quello di San Guido e Bolgheri, di 24,3 km con un breve strappo che gli atleti dovranno affrontare per tre volte, quindi il secondo di 10,3 km interamente pianeggiante da compiere due volte che farà da preludio al gran finale.

Gli ultimi 40 chilometri infatti si svilupperanno lungo le due tornate con salita di Torre Segalari: 2km e 900 metri con pendenza media del 9% e massima dell’11.

Rai Sport 2 trasmetterà un’ampia sintesi della gara domani sera a partire dalle ore 21,00.

Sul sito www.gsemilia.it sono presenti tutti i dettagli della gara e domani sarà possibile seguire l’andamento della gara attraverso la diretta testuale.


Lascia un commento

Domenica 7 ottobre il Gran Premio Bruno Beghelli chiude la stagione professionistica in Italia

Domenica 7 ottobre è prevista la chiusura della stagione professionistica con il Gran premio Bruno Beghelli.

Scarica i dati tecnici

planimetria                                 altimetria                                    cronotabella

SQUADRE ISCRITTE AL GRAN PREMIO BRUNO BEGHELLI (7 ottobre)

Farnese Vini – Selle Italia
Liquigas – Cannondale
Lampre – Isd
Rabobank
Sky Procycling
AG2R – La Mondiale
Katusha Team
Astana
Saxo Bank – Tinkoff Bank
Movistar Team
Androni Giocattoli – Venezuela
Colnago – Csf Inox
Acqua & Sapone
Team Europcar
Colombia – Coldeportes
Utensilnord – Named
Team Idea
Dukla Praha
Amore & Vita


Lascia un commento

Sabato 6 ottobre il Giro dell’Emilia compie 95 anni. Diretta su Raisport 2 dalle 14.20

Ormai  mancano pochi giorni all’appuntamento con il Giro dell’Emilia –  Granarolo che, sabato 6 ottobre, andrà in scena con la sua  novantacinquesima edizione.L’ultima  gara “Hors Catégorie” della stagione italiana 2012 vedrà al via 17  squadre, il percorso prevede una lunghezza di 193 km con il consueto circuito finale e l’ascesa al S.Luca da effettuare per 5 volte.

Le emozioni del Giro dell’Emilia – Granarolo potranno essere vissute  anche in diretta tv; RaiSport 2 infatti trasmetterà in diretta la gara  dalle ore 14,20 alle ore 17,30 proponendo le immagini più belle  dell’appuntamento che vivrà le fasi finali sul suggestivo circuito di  San Luca.

Scarica i dati tecnici

altimetria                                 planimetria                                     cronotabella

Il  lungo fine settimana del Gruppo Sportivo Emilia, che domenica sarà  impegnato anche nell’organizzazione del Gran Premio Bruno Beghelli, si  aprirà venerdì pomeriggio ai Giardini Margherita di Bologna dove, a  partire dalle ore 16,00, si terrà la presentazione delle squadre che il  giorno successivo si sfideranno nella gara valida come penultima prova  della Challenge Lowell Orologi.

SQUADRE ISCRITTE AL GIRO DELL’EMILIA -GRANAROLO (6 ottobre)

Acqua & Sapone
Liquigas – Cannondale
Lampre – Isd
Rabobank
Sky Procycling
AG2R – La Mondiale
Katusha Team
Astana
Saxo Bank – Tinkoff Bank
Movistar Team
Androni Giocattoli – Venezuela
Colnago – Csf Inox
Farnese Vini – Selle Italia
Team Europcar
Colombia – Coldeportes
Utensilnord – Named
Team Idea

SQUADRE ISCRITTE AL GRAN PREMIO BRUNO BEGHELLI (7 ottobre)

Farnese Vini – Selle Italia
Liquigas – Cannondale
Lampre – Isd
Rabobank
Sky Procycling
AG2R – La Mondiale
Katusha Team
Astana
Saxo Bank – Tinkoff Bank
Movistar Team
Androni Giocattoli – Venezuela
Colnago – Csf Inox
Acqua & Sapone
Team Europcar
Colombia – Coldeportes
Utensilnord – Named
Team Idea
Dukla Praha
Amore & Vita


Lascia un commento

Si correrà sabato 15 il Memorial Marco Pantani

Sabato 15 settembre andrà in scena il Memorial Marco Pantani –  Trofeo Sidermec, promosso dal Panathlon Club Cesena del presidente  Dionigio Dionigi e del suo vice Pino Buda con la regia organizzativa del  Gruppo Sportivo Emilia di Adriano Amici.

Scarica i dati tecnici
Planimetria                                 Cronotabella                                      Altimetria

La  corsa si svilupperà un percorso che si addice particolarmente ad atleti  completi. Saranno, infatti, proprio le strade care a Marco Pantani,  vincitore in carriera di un Giro d’Italia e di un Tour de France, a fare  da cornice alla gara valida anche come prova della Challenge Lowell  Orologi, la speciale classifica che raggruppa tutte le gare che si  disputano in Emilia Romagna, che attualmente vede al comando Jan Barta.

Tra  i principali iscritti figurano atleti che nel corso di questa stagione  si sono messi in particolare evidenza; tra questi: i velocisti Roberto  Ferrari ed Elia Viviani (vincitori nel 2009 e 2010), Danilo Napolitano,  Sasha Modolo, Oscar Gatto, l’ex campione del mondo dell’omnium su pista  Alois Kankovsky oltre a Damiano Cunego, Giovanni Visconti, il vincitore  della Vuelta Espana 2011, Juan José Cobo, Domenico Pozzovivo (dominatore  della tappa di Lago Laceno al Giro d’Italia), il costaricano Andrey  Amador (primo nella tappa di Cervinia alla corsa rosa). Al via ci  saranno anche due atleti che hanno rapporto particolare con la riviera  adriatica: Miguel Angel Rubiano Chavez e Adriano Malori, rispettivamente  vincitore e maglia rosa sul traguardo di Porto Sant’Elpidio al Giro  d’Italia 2012.

Nutrita  anche la schiera dei campioni nazionali guidati dal tricolore Franco  Pellizotti (vincitore del Memorial Pantani nel 2007) con Milan Kadlec  (Repubblica Ceca) e Peter Kusztor (Ungheria).

Dopo  il via dal centro di Cesena (la partenza ufficiale verrà data alla  Rotonda Panathlon alle ore 11,00) la corsa toccherà la località di  Borello per affrontare il primo gran premio della montagna della  giornata: quello di Montevecchio che i corridori dovranno affrontare per  tre volte. Qui sicuramente si creerà una prima selezione in vista del  gran finale che prevede quattro giri del velocissimo circuito cittadino  di poco più di cinque chilometri nel cuore di Cesenatico.

SQUADRE E PRINCIPALI ISCRITTI *
Acqua & Sapone (Napolitano)
Liquigas – Cannondale (Capecchi, Viviani)
Lampre – Isd (Cunego, Malori)
Movistar Team (Bruseghin, Amador, Lastras, Cobo, Visconti)
Nazionale Russa (Tatarinov)
Colnago – Csf Inox (Modolo, Pozzovivo, Colbrelli)
Colombia – Coldeportes (Chaves, Duarte)
Androni Giocattoli – Venezuela (Pellizotti, Felline, Ferrari, Sella, Rubiano Chavez)
Farnese Vini – Selle Italia (Gatto, Rabottini, Mazzanti)
Utensilnord – Named (Rocchetti)
Team Idea (Dodi, Palini)
Dukla Praha (Kankovsky, Kadlec, Hochmann)
Amore & Vita (Averin)
Atlas Personal (Kusztor)
Team Nippo (Baliani, Max e Mauro Richeze)

*la composizione delle squadre potrà subire variazioni fino alla viglia della gara