Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

Corso di Formazione-Aggiornamento a Salsomaggiore, mercoledì 25 novembre: tutti ai nastri di partenza

Il Centro Studi Federale, in collaborazione con l’ACCPI e la Lega del Ciclismo Professionistico, organizza per mercoledì 25 novembre, a Salsomaggiore Terme (PR), un CORSO DI FORMAZIONE-AGGIORNAMENTO per atleti neoprofessionisti, professionisti e donne elite; sono invitati anche gli atleti di categoria continental.
I lavori si svolgeranno dalle ore 9.30 alle ore 18.30 circa: durante la mattinata saranno protagonisti gli atleti neoprofessionisti, che ascolteranno gli interventi, tra gli altri, del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana professionisti di ciclismo su strada, Davide Cassani, e della responsabile Controlli Fuori Competizione Cycling Anti-Doping Foundation (CADF) e UCI, prof.ssa Vanda Wallace-Jones.
Nel pomeriggio, il corso di formazione vedrà l’ulteriore partecipazione degli atleti professionisti e donne elite: si tratta di un evento molto significativo nel panorama degli incontri di formazione, l’incipit di una stagione che tutti ci auguriamo possa essere esaltante e ricca di soddisfazione per i nostri atleti. La grande novità del corso di formazione in programma è il riconoscimento dell’abilitazione alla guida di autovetture in corsa (categoria ASTC) ai soggetti frequentanti il corso.
Il programma definitivo verrà reso ufficiale nei prossimi giorni, con il dettaglio di tutti i relatori e degli orari dei rispettivi interventi.

All’entusiasmo delle matricole del professionismo si uniranno quindi atleti professionisti, donne elite e atleti continental per una giornata dedicata alla formazione e alla crescita professionale di tutti i ciclisti partecipanti. Il corso rappresenterà inoltre un utile momento di incontro e di discussione in vista della nuova stagione e delle problematiche riguardanti la sicurezza in corsa, le nuove normative sulle radiocomunicazioni e la riforma dell’UCI.

Platea


Lascia un commento

La nazionale al GP Costa degli Etruschi

Continua l’attività per la Nazionale mista élite-U23. Dopo il Tour de San Luis, la Nazionale, sotto la supervisione del coordinatore delle Squadre Nazionali, Davide Cassani, parteciperà alla 20^ edizione del G.P. Costa degli Etruschi, primo appuntamento del calendario italiano ed organizzato dal GS Emilia, in programma domenica 8 febbraio. Per il raduno a Riotorto, dal 6 al 7 febbraio e la successiva partecipazione della Nazionale al GP Costa degli Etruschi, il CT Marino Amadori ha convocato questi atleti:

Alex BUTTAZZONI G.S. FIAMME AZZURRE (élite)
Simone CONSONNI TEAM COLPACK
Nicola DA DALT SELLE ITALIA-CIEFFE-URSUS
Francesco LAMON TEAM COLPACK
Davide MARTINELLI TEAM COLPACK
Jacopo MOSCA L.MASERATI-VIRIS-SISAL MATCHPOINT
Giuseppe SANNINO TEAM PALA FENICE A.S. D.
Stefano VERONA MASTROMARCO CHIANTI SENSI DOVER

Per alcuni azzurri, tra cui Buttazzoni, Consonni e Lamon, il GP Costa degli Etruschi è una gara propedeutica e di “allenamento” in vista dell’appuntamento iridato su pista, in Francia dal 18 al 22 febbraio, e potrà dare quindi indicazioni preziose al CT Marco Villa, che poi effettuerà le sue scelte.
Nell’organico della Nazionale, anche i cronomen, Martinelli e Da Dalt, oltre che gli stradisti, con l’obiettivo di formare al meglio, attraverso il confronto internazionale e seguendo il principio della multidisciplinarietà, i giovani talenti.

GP COSTA DEGLI ETRUSCHI: PERCORSO, ALTIMETRIA, PLANIMETRIA, TABELLA ORARIA


Lascia un commento

Presentate oggi a Milano le nazionali azzurre per i Mondiali su strada di Ponferrada in Spagna.

Milano, 12 settembre 2014 
Presentazione squadre nazionali

Il ciclismo azzurro, tutto il ciclismo, alla ribalta in diretta televisiva, questa mattina dagli studi di Raisport 2 di Milano per la presentazione delle squadre nazionali delle varie categorie che affronteranno l’appuntamento iridato della strada, strada e cronometro, a Ponferrada, in Spagna, dal 21 al 28 settembre.

presentazione nazionaliUna bella iniziativa, nel solco della ricerca d’ulteriore valorizzazione delle straordinarie valenze legate alla maglia azzurra. In questo caso lo slogan di “Raisport 2, la casa del ciclismo” è suonato a conferma. La trasmissione, in diretta, si è aperta con un ricordo struggente del grande Alfredo Martini, antesignano e riferimento – per sempre – dei valori legati alla squadra e allo spirito che deve animare la nazionale. Davide Cassani, ultimo erede del C.T. per antonomasia e definizione, con un’affettuosissima e commovente lettera a Martini, ha interpretato compiutamente questi valori dichiarando convintamente di rifarsi a tali insegnamenti nello svolgimento del lavoro che sta affrontando con peculiare passione e coinvolgimento personale. La maglia azzurra predisposta da Castelli ricorda con uno specifico inserto il grande Alfredo.Alfredo Martini

Era presente l’intero “stato maggiore” della F.C.I. con il presidente Renato Di Rocco che, nell’intervento iniziale, ha ricordato appunto tale spirito e ha indicato in Vincenzo Nibali, il trionfatore del Tour de France, seduto al suo fianco, capitano e corridore della nazionale maggiore, l’esempio da seguire anche per le nuove leve.

Al microfono di Alessandra De Stefano e Andrea De Luca, in successione, con Francesco Pancani e Silvio Martinello, i C.T. Edoardo Salvoldi per il settore femminile, Marino Amadori per gli “under 23” e Rino De Candido per gli “juniores” hanno illustrato i criteri di scelta seguiti e hanno risposto alle domande dei giornalisti, così come il C.T. dei professionisti, Davide Cassani. Il romagnolo ha illustrato pure il programma agonistico e logistico della squadra nazionale nelle prossime gare in Italia. Al termine del Trittico della Regione Lombardia fornirà i nomi dei nove titolari.

Il raduno pre-mondiale per gli stradisti azzurri di tutte le categorie è fissato a Bra, in provincia di Cuneo, dalla sera di domenica 21 mentre la partenza, con un volo charter dall’aeroporto di Cuneo Levaldigi per la Spagna è programmata per il pomeriggio di mercoledì 24 settembre.

Per la Lega del Ciclismo Professionistico erano presenti il vice-presidente Enzo Ghigo, Amedeo Colombo e Davide Goetz, componenti il consiglio direttivo.

In bocca al lupo per tutti gli azzurri.

Di seguito la “rosa” degli atleti professionisti annunciata oggi:

CRONO: Adriano Malori (Movistar), Dario Cataldo (Sky).

STRADA: Fabio Aru (Astana), Daniele Bennati (Tinkoff Saxo), Damiano Caruso (Cannondale), Giampaolo Caruso (Katusha), Sonny Colbrelli (Bardiani Csf), Alessandro De Marchi e Davide Formolo (Cannondale), Enrico Gasparotto (Astana), Vincenzo Nibali (Astana), Giacomo Nizzolo (Trek), Filippo Pozzato (Lampre Merida), Manuel Quinziato (BMC), Matteo Trentin (Omega Quick Step), Alessandro Vanotti (Astana), Giovanni Visconti (Movistar), Edoardo Zardini (Bardiani CSF).

Questi invece gli atleti e le atlete convocate per le altre categorie:

DONNE ELITE
CRONO: Elisa Longo Borghini (Hitec Products), Rossella Ratto (Estado do Mexico). Riserva: Maria Giulia Confalonieri (Estado do Mexico).
STRADA: Giorgia Bronzini (Forestale – Wiggle Honda), Elena Cecchini (Fiamme Azzurre – Estado do Mexico), Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre – Alé Cipollini), Elisa Longo Borghini (Hitec Products), Rossella Ratto (Estado do Mexico), Valentina Scandolara (Esercito – Orica AIS) e Susanna Zorzi (Astana BePink). Riserve: Elena Berlato (Alé Cipollini), Barbara Guarischi (Alè Cipollini) e Chiara Pierobon (Top Girls Fassa Bortolo), una delle quali volerà in Spagna con la squadra.

UNDER 23
CRONO: Davide Martinelli (Team Colpack), Seid Lizde (Zalf Euromobil Fior). Riserva: Luca Sterbini (Palazzago Fenice).
STRADA: Simone Andreetta (Zalf Euromobil Fior), Luca Chirico (MGKVis Wilier), Iuri Filosi (Team Colpack), Davide Martinelli (Team Colpack), Gianni Moscon (Zalf Euromobil Fior), Alessandro Tonelli (Zalf Euromobil Fior), Federico Zurlo (Zalf Euromobil Fior). Dopo le cinque corse affrontate con i professionisti (Trittico, Pantani e Prato) saranno scelti i cinque titolari e le due riserve, una delle quali volerà in Spagna».

UOMINI JUNIORES
CRONO: Filippo Ganna (Aspiratori Otelli), Edoardo Affini (Contri Autozai Bianchi).
STRADA: Vincenzo Albanese (Stabbia Ciclismo), Nicola Conci (Giorgione Abici), Lorenzo Fortunato (Work Service), Rocco Fuggiano (Gulp Pool Val Vibrata), Gabriele Giannelli (Romagnano Guerciotti), Davide Plebani (Team LVF), Filippo Rocchetti (Aspiratori Otelli), Riccardo Verza (Contri Autozai). Edoardo Affini corre di diritto in qualità di campione europeo. Sei correranno la prova in linea, squadra decisa dopo la prova a cronometro, con Ganna che potrebbe bissare anche nella prova su strada.

DONNE JUNIORES
CRONO: Sofia Bertizzolo (Breganze Millenium), Alice Gasparini (Inexere Village Punto 13, argento europeo) e Katia Ragusa (Estado do Mexico), riserva da decidere.
STRADA: Sofia Bertizzolo (Breganze Millenium, campionessa europea iscritta di diritto), Sofia Beggin (Breganze Millenium), Nicole Nesti (Piemonte in Rosa), Katia Ragusa (Estado do Mexico), Beatrice Rossato (Estado do Mexico), Sara Wackermann (Valcar PBM). Da decidere la riserva

 


Lascia un commento

Presentato oggi nel nuovo Palazzo della Regione Lombardia lo storico Trittico, tornato ad essere un importante appuntamento premondiale che segna anche il rientro di Nibali alle gare dopo la splendida vittoria del Tour de France. Alle tre manifestazioni parteciperà anche la Nazionale italiana guidata da Davide Cassani.

Milano, 10 settembre 2014
Presentazione TRITTICO LOMBARDO

Tre classiche lombarde del calendario internazionale quali la Coppa Bernocchi, la Coppa Agostoni e la Tre Valli Varesine, in calendario il 16 – 17 e 18 settembre, nell’ordine, da anni accomunate nel Trittico della Regione Lombardia, sono state presentate alle autorità e alla stampa nella prestigiosa e scenografica ambientazione della Sala Belvedere della sede di Regione Lombardia. Una presentazione ad alto livello, e non solo perché si è svolta al 39° piano, con l’intervento del presidente della Regione Roberto Maroni e dell’assessore regionale allo Sport, il plurimedagliato della canoa, Antonio Rossi, entrambi accomunati da viva passione per le due ruote. Passione e interesse che si sono rilevati dagli accenti dei due interventi e confermati dalla disponibilità economica specifica e tangibile verso le tre manifestazioni e, in un discorso a più ampio raggio, verso lo sport in generale. Il presidente Roberto Maroni, del resto, ha ricordato, con parole accorate, la scelta del grande Felice Gimondi quale ambasciatore sportivo per Expo 2015, un bel riconoscimento per il movimento ciclistico e per la sua storia.

10-sett-2014 Trittico LombardoIl cambio di data del Trittico attuato in questo 2014 con lo spostamento dalla metà di agosto alla metà di settembre, ridona alla manifestazione un fascino che lo scivolamento della disputa  del mondiale in avanti come avviene da quasi un ventennio, aveva offuscato, nonostante gli sforzi e le cure delle tre società organizzatrici.

E i nomi degli iscritti al Trittico Regione Lombardia 2014, uno per tutti quello del trionfatore del Tour de France Vincenzo Nibali, depongono a favore della bontà della scelta operata con evidenza unitamente a un ritrovato e rinnovato interesse per la maglia azzurra che Davide Cassani incentiva e valorizza declinato in vari modi.

Roberto Damiani per l’U.S. Legnanese, Romano Erba per lo Sport Club Mobili Lissone e Renzo Oldani per la S.C. Alfredo Binda, ossia i presidenti delle tre società organizzatrici, con interventi specifici delle autorità comunali e dei collaboratori più vicini, hanno ricordato ai numerosi intervenuti fra i quali il vice presidente della Lega Ciclismo Professionistico Enzo Ghigo, altro appassionato e praticante del ciclismo, i motivi salienti delle tre corse che animeranno la metà della prossima settimana.

Tre corse tutte da vivere con passione.

Giuseppe Figini


Lascia un commento

Campionati italiani strada e crono professionisti 2014: il 28 e 29 giugno si ripropone, come lo scorso anno, l’accoppiata con il Trofeo Melinda-Val di Non. Percorso più light per la gara in linea di 220,5 km, la crono sarà di 40,9 km.

La 23sima edizione del Trofeo Melinda – Val di Non, in programma Sabato 28 Giugno sarà valida, per il secondo anno consecutivo, come prova unica del Campionato Italiano Professionisti vinto lo scorso anno da Ivan Santaromita. Il giorno successivo, Domenica 29 Giugno, è invece prevista la prova a cronometro che assegnerà il nuovo tricolore della specialità detenuto dal bergamasco Marco Pinotti che ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica al termine della passata stagione.

Per la terza volta nella sua storia – la prima nel 1994 – il Melinda ospiterà la rassegna tricolore, e in assoluto sarà la prima edizione senza Marco Brentari, storico patron della corsa, recentemente scomparso dopo una lunga malattia.

I nuovi percorsi sono stati definiti in pieno accordo tra il GS Melinda e il nuovo Commissario Tecnico azzurro Davide Cassani e trasmessi alla Commissione Tecnica della Lega per la relativa approvazione. Forte dell’esperienza del 2013, l’organizzazione ha proposto due percorsi che a grandi linee ricalcano quelli dello scorso anno, ma con alcune importanti modifiche.

Altimetria%20Melinda%2014Sabato 28 Giugno, gli atleti in gara dovranno affrontare un tracciato di 220,5 Km che per i primi 81 ricalca esattamente il disegno dell’anno passato. Arrivato a Nanno, il gruppo entrerà nel nuovo circuito di 14 Km, intitolato alla memoria di Marco Brentari, da ripetere due volte. Si transiterà per Tassullo, Cles (sede del GS Melinda) e Tuenno prima di tornare a Nanno e puntare verso Fondo dove inizierà il tradizionale “anello” finale (da cui è stata depennata la salita di Ronzone) da ripetere tre volte, una in meno rispetto al 2013.

 

Nonostante non siano state modificate le sedi di partenza, Malè (Val di Sole), e arrivo, Fondo (Val di Non), il percorso 2014 risulta quasi 9 Km più corto rispetto a quello dello scorso anno e meno severo dal punto di vista altimetrico. “Sono molto contento della soluzione che abbiamo trovato con gli organizzatori del GS Melinda – ha dichiarato il CT Cassani – arrivando di comune accordo ad un percorso con il giusto livello di difficoltà, sicuramente inferiore a quello dello scorso anno ma pur sempre impegnativo. E’ una scelta coerente con il Mondiale che andremo ad affrontare quest’anno a Ponferrada: dal canto mio ho già chiarito e ripetuto ai nostri corridori più importanti la precisa richiesta di partecipare il campionato italiano ed onorarlo come è giusto che sia”.

Per la cronometro individuale di domenica 29 giugno (Taio Mondo Melinda – Malè 40,9 Km) è stata fatta una scelta diversa per la sede d’arrivo, con Malè che sostituisce Marilleva 900. Il tracciato 2014, nonostante nasconda qualche insidia nella parte iniziale, presenta un finale pianeggiante, adatto agli specialisti.

scarica il pdf della Planimetria-Melinda-2014

scarica il pdf della Tabella-di-Marcia-Melinda

 


Lascia un commento

Nazionale: il nuovo CT Davide Cassani presenta il suo programma davanti a Malagò, Di Rocco e Scotti

DAVIDE CASSANI: “Cercherò di fare il CT Tutto l’anno. Il mio compito è quello di dialogare con ogni gli atleti: a fine mese i primi raduni a Camaiore per stradisti e per cronomen. Andrò a Ponferrada in ricognizione sul percorso”- L’augurio del Presidente del Coni, Giovanni Malagò: “Davide Cassani è l’immagine pulita del ciclismo: una scelta eccellente”. Il Presidente Di Rocco: “Da quando è stato comunicato il nome di Cassani a ruolo di CT, abbiamo raccolto numerosi consensi”.

Roma, 3 febbraio 2014 – E’ stata ufficializzata oggi, presso la sala Giunta del Salone del Coni, la nomina di Davide Cassani al ruolo di CT della Nazionale Professionisti. Alla cerimonia, presenti, il presidente del Coni, Giovanni Malagò ed il segretario generale Roberto Fabbricini, il presidente federale, Renato Di Rocco, il presidente della Lega del Ciclismo Professionistico, Vincenzo Scotti ed il segretario generale della FCI, Maria Cristina Gabriotti.

Il Presidente Renato Di Rocco ha salutato la platea, augurando al CT Cassani un buon lavoro: “Da quanto abbiamo comunicato che Davide Cassani è il CT della nazionale professionisti, abbiamo raccolto numerosi consensi e questo ci rende entusiasti. Una scelta condivisa, come sempre, anche con il presidente Malagò e con il segretario Fabbricini.  Colgo l’occasione per ringraziare di nuovo Paolo Bettini: la sua avventura in Maglia Azzurra è stata resa difficile anche da alcune scelte etiche fatte. Dopo che Bettini mi ha comunicato la sua decisione, Davide Cassani è stata la persona cui ho pensato nel modo più naturale possibile. Sono contento della scelta fatta e Davide ha già dimostrato di voler andare oltre al ruolo di CT, attraverso la formazione ed il dialogo con gli atleti. Il CT del ciclismo ha un ruolo differente rispetto ai CT degli altri sport: si gioca tutto in un giorno ma deve costruire la “Squadra” nell’arco del tempo e attraverso il continuo dialogo. Auguro un buon lavoro al CT Cassani” – dice il presidente Di Rocco.

Il Presidente Di Rocco ha ricordato inoltre la medaglia storica vinta da Eva Lechner ai Mondiali di Ciclocross, conclusi eri in Olanda ed il suo impegno nel direttivo UCI. Un ricordo è andato anche a Teofilo Sanson, imprenditore italiano e innamorato del ciclismo, scomparso l’altro giorno.

Entusiamo anche da parte del presidente del Coni, Giovanni Malagò, in partenza per i Giochi Invernali di Sochi, ma che è riuscito a presenziare in conferenza: “Sono vicino alla Federazione Ciclistica Italiana ed al suo percorso “culturale” riconoscendone i meriti anche se il prezzo pagato è stato molto alto – dice il presidente Malagò – La Federciclismo ha la fortuna di essere multidisciplinare ma ciò comporta investimenti nell’attività e anche nella formazione. Il presidente Di Rocco è uno di quei presidenti che veramente tifa per tutta la Squadra Azzurra ed appena Di Rocco mi ha informato della sua scelta, avevo anch’io nella testa il nome di Cassani. L’ho subito chiamato dicendogli che, visto il ruolo a cui era chiamato, a contratto doveva esserci una postilla per cui non avrebbe più potuto “pedalare” con amici come Santilli,  Comanducci, per citarne due presenti oggi. La risposta di Cassani è stata perfetta: allora non firmo il contratto!” – conclude scherzosamente il presidente Malagò.

Davide Cassani visibilmente commosso ha preso poi la parola: “Sono emozionato. Non trovo le parole per poter descrivere la mia emozione. Quando il presidente della FCI mi ha telefonato proponendomi questo ruolo, non ho avuto nessun dubbio. Sarò un CT non solo per un giorno ma per tutto l’anno. Andrò a vedere anche altre discipline come Mtb, pista, BMX  e incontrerò altre categorie come U23 e junior, allievi. Mi dedicherò a tempo pieno a questo ruolo. Sono di natura un ottimista: anche se non abbiamo “il fenomeno su cui puntare” abbiamo giovani talenti che stanno dimostrando a pieno il loro valore e sapranno darci

soddisfazioni: penso ad alcuni come Ulissi, Modolo, Malori e a Ponzi, quest’ultimo che ha vinto ieri. E’ vero, il ciclismo italiano ha bisogno di cambiamenti: è necessario avvicinare i bimbi al ciclismo e non solo con l’attività su strada, sfruttando anche i grandi numeri che ha il mondo amatoriale.

Inizierò il mio lavoro con una ricognizione sul percorso mondiale con gli altri CT. Lo filmerò, come è nel mio stile; per poi proseguire con due raduni, uno per stradisti ed uno per cronomen a Camaiore, iniziando così a lavorare con gli atleti attraverso una pianificazione” – conclude il CT Cassani.

La ricognizione sul percorso mondiale di Ponferrada 2014 è in programma dall’11 al 13 febbraio.

Mentre i raduni in programma a Lido di Camaiore sono due.

Dal 26 febbraio al 1 marzo il raduno dedicato agli stradisti: Valerio Agnoli, Enrico Battaglin, Ivan Basso, Eros Capecchi, Damiano Caruso, Giampaolo Caruso, Damiano Cunego, Sonny Colbrelli,  Alessandro De Marchi, Francesco Gavazzi, Oscar Gatto, Vincenzo Nibali, Adriano Malori, Marco Marcato, Sacha Modolo, Moreno Moser, Simone Ponzi, Filippo Pozzato, Matteo Rabottini, Daniele Ratto, Diego Ulissi, Ivan Santaromita, Daniel Oss, Matteo Tosatto, Alessandro Vanotti.

Dal 1 al 5 marzo in programma il secondo raduno, sempre a Camaiore, per i cronomen: Stefano Pirazzi, Manuele Boaro,  Marco Coledan, Dario Cataldo e Manuel Quinziato.

Da domani il CT Davide Cassani sarà al Tour de Dubai, anche se non è una corsa di osservazione, per dare il via a quel dialogo con atleti e DS indispensabile.

Tra gli ospiti presenti, anche Giovanni Fontanini, Organizzatore CP Camaiore;  Alessandro Dal Dotto, Sindaco di Camaiore; Anna Graziani, Consigliere Delegato in materia di Sport comune di Camaiore; Gianluca Santilli, responsabile del Settore Amatoriale della FCI e Giovanni Grauso, procuratore della FCI.