Lega del Ciclismo Professionistico


Lascia un commento

Coppi e Bartali 2014: Sky fa il tris con Kennaugh che batte un coraggioso Bongiorno raggiunto nel finale dopo un attacco in solitario

Nella seconda tappa, la più dura, ancora una vittoria Sky con Kennaugh che batte il compagno di fuga Francesco Bongiorno (Bardiani CSF). ll gruppo, preceduto da Rabottini e Cataldo, a quasi un minuto.

CB2014 2 tappa

 

 

 

 

 

 

 

 

ORDINE D’ARRIVO
1° Peter KENNAUGH (Team Sky)
2° Francesco BONGIORNO (Bardiani – Csf) a 2”
3° Matteo RABOTTINI (Neri Sottoli) a 48”
4° Dario CATALDO (Team Sky) a 50”
5° Jarlinson PANTANO (Colombia) a 52”
6° Franco PELLIZZOTTI (Androni – Venezuela) a 53”
7° Davide MUCELLI (Meridiana Kamen Team) a 53”
8° Damiano CARUSO (Cannondale) a 53”
9° Diego ROSA (Androni – Venezuela) a 54”
10° Sergey FIRSANOV (Rusvelo) a 54”

CLASSIFICA GENERALE

1° Peter KENNAUGH (Team Sky)
2° Francesco BONGIORNO (Bardiani – Csf) a 42”
3° Dario CATALDO (Team Sky) a 1’00”
4° Matteo RABOTTINI (Neri Sottoli) a 1’15”
5° Damiano CARUSO (Cannondale) a 1’24”
6° Sergey FIRSANOV (Rusvelo) a 1’28”
7° Franco PELLIZZOTTI (Androni – Venezuela) a 1’30”
8° Rafael VALLS FERRI (Lampre – Merida) a 1’42”
9° Jarlinson PANTANO (Colombia) a 1’46”
10° Diego ROSA (Androni – Venezuela) a 2’24”


Lascia un commento

Tirreno-Adriatico 2014: Matteo Pelucchi (IAM) vince in volata la seconda tappa con arrivo a Cascina (PI), battuti Demare e Greipel.

ORDINE D’ARRIVO

1. Matteo Pelucchi (IAM)
2. Arnaud Démare (FDJ)
3. André Greipel (Lotto-Belisol)
4. Sam Bennet (NetApp-Endura)
5. Peter Sagan (Cannondale)
6. Davide Appollonio (Ag2r La Mondiale)
7. Filippo Fortin (Bardiani-CSF)
8. Sacha Modolo (Lampre-Merida)
9. Tony Hurel (Europcar)
10. Kristian Sbaragli (MTN-Qhubeka)


Lascia un commento

Giro del Trentino: Siutsou tutto solo in vetta a Vetriolo, in parità il primo duello in salita tra Wiggins e Nibali

Il grande ciclismo abita qui, al Giro del Trentino: come previsto, la prima tappa con arrivo in salita ha regalato uno spettacolo superbo – tra corsa e paesaggi della  Valsugana – preannunciando altre due puntate memorabili da qui a venerdì. Né si può dire che la montagna abbia partorito un topolino: Kanstantsin Siutsou, compagno di squadra di Bradley Wiggins, è un signor corridore e la sua vittoria solitaria a Vetriolo Terme è assolutamente meritata, su questo non si discute. “Bradley ci aveva lasciato libertà di provare qualcosa, e a 9 km dal termine ho sfruttato l’opportunità, visto che nessuno teneva il gruppo in quel momento. Quella di oggi era una tappa di resistenza, come piace a me, e ho messo a frutto l’ottimo lavoro svolto in allenamento nelle ultime settimane”, il commento del bielorusso.

Encomiabile intanto il francese Maxime Bouet, vincitore della prima semitappa a Lienz, che si è difeso egregiamente (ventesimo a 2’23”) e contro ogni previsione si è ripreso la maglia di leader con un margine residuo di 3’19” sullo stesso Siutsou. “Mi era dispiaciuto perdere la maglia – le parole dell’atleta transalpino – ma in qualche modo è stato un bene, perché ha permesso alla squadra di lavorare al meglio e portarmi in buona posizione nel finale. Adesso mi rimangono tre minuti, possono essere pochi o tanti: abbastanza per sperare in un podio. Adesso temo Siutsou, ma Wiggins pedala con una facilità impressionante…”
A 8 km dall’arrivo il bielorusso ha attaccato in compagnia di Pierre Rolland e Stefano Pirazzi, liberandosi poi della loro compagnia in bello stile. Sembrava  che l’azione del biondo atleta del Team Sky dovesse solo fare da staffetta alle grandi firme, ma cosi non è stato: benché Vincenzo Nibali abbia scatenato la bagarre ai -3, Siutsou ha tirato dritto con passo sicuro precedendo di  4” un bravissimo Mauro Santambrogio (un bel nome nuovo per il Giro d’Italia) e di 19” proprio Nibali, sulla cui ruota, implacabile, c’era Bradley Wiggins. Quinto, una manciata di secondi più indietro il vincitore dello scorso anno, Domenico Pozzovivo, che dunque si conferma in lizza per il successo finale anche stavolta, malgrado una concorrenza ancora più serrata.

Tirando le somme, la tappa di Vetriolo Terme ha detto chiaramente che il Team Sky è al momento il padrone di questo Giro del Trentino, e che Sir Bradley Wiggins ha una buonissima gamba. Nibali è apparso combattivo ed anche lui sostenuto da un’ottima squadra (spicca nell’ordine di arrivo la settima piazza del giovane Aru). Cadel Evans non ha brillato ma si è difeso bene (10° a 45”). Incoraggiante la prova di Ivan Basso (che ha incassato poco più di un minuto da Wiggins e Nibali), mentre si può parlare di una prestazione deludente per Michele Scarponi e Franco Pellizotti, naufragati ad oltre 4’ dal vincitore.

Che questi siano verdetti definitivi, è tutto da verificare: di certo, l’ulteriore esame di venerdì a Sega di Ala darà una drastica sforbiciata alle speranze rosa di molti. La sensazione è che il refrain delle prime due giornate del Giro del Trentino possa diventare il tema dominante del Giro d’Italia (Sky vs. Astana, Wiggins vs. Nibali) con tutti gli altri nei panni di outsider: ma chiaramente la controprova di Sega di Ala è determinante per dirlo con qualche certezza. Nel frattempo domani, giovedì, il Giro del Trentino riparte da Pergine Valsugana e arriva a Condino, dopo 176,1 km, in una tappa apparentemente più leggera ma pur sempre con due GPM, uno dei quali a 16 km dalla conclusione. Diretta su Raisport2 ed Eurosport dalle 14,30 alle 16,00.

Lienz (AUT), 17 aprile 2013

 

Documenti: Ordine d’arrivo 2a tappaClassifica generale (tutte le altre classifiche e le informazioni sul sito ufficiale www.girodeltrentino.com)


Lascia un commento

Coppi e Bartali 2013: segui la seconda tappa in diretta online sul sito del GS Emilia


2^ tappa Gatteo-Sogliano al Rubicone (FC) di 162,3 km – La salita di Monte Tiffi verrà ripetuta 5 volte, ma solo nella prima e nella terza occasione varrà come gpm. segui la diretta online Diretta Online

Elenco partenti

Team   NetApp-Endura Accent   Jobs-Wanty
1 Jan Barta (Cze) 121 Davy Commeyne (Bel)
2 Cesare Benedetti (Ita) 122 Jurgen Van Goolen (Bel)
3 Iker Camano Ortuzar (Spa) 123 Will Routley (Can)
4 Jonathan McEvoy (GBr) 124 Nicolas Vogondy (Fra)
5 Bartosz Huzarski (Pol) 126 Steven Caethoven (Bel)
6 Leopold Konig (Cze) 128 Jérôme Gilbert (Bel)
7 José Joao Pimenta Costa Mendes   (Por) MTN-Qhubeka
8 Erick Rowsell (GBr) 131 Kristian Sbaragli (Ita)
Cannondale Pro Cycling 132 Ferekalsi Debesay Abrha (Eri)
11 Ivan Basso (Ita) 133 Songezo Jim (RSA)
12 Damiano Caruso (Ita) 134 Sergio Pardilla Bellon (Spa)
13 Moreno Moser (Ita) 136 Meron Russom (Eri)
14 Stefano Agostini (Ita) 137 Jay Robert Thomson (RSA)
15 Michel Koch (Ger) 138 Jacobus Venter (RSA)
16 Paolo Longo Borghini (Ita) Topsport Vlaanderen-Baloise
17 Nariyuki Masuda (Jpn) 141 Sander Armee (Bel)
18 Guillaume Boivin (Can) 142 Dominique Cornu (Bel)
Lampre-Merida 143 Kevin De Jonghe (Bel)
21 Matteo Bono (Ita) 144 Sander Helven (Bel)
22 Luca Wackermann (Ita) 146 Arthur Vanoverberghe (Bel)
23 Roberto Ferrari (Ita) 147 Jasper De Buyst (Bel)
24 Adriano Malori (Ita) 148 Thomas Sprengers (Bel)
25 Daniele Pietropolli (Ita) 149 Michael Van Staeyen (Bel)
27 Damiano Cunego (Ita) Colombia
28 Diego Ulissi (Ita) 151 Juan Esteban Arango Carvajal   (Col)
Astana Pro Team 152 Edwin Alcibiades Avila Vanegas   (Col)
31 Fredrik Carl Wilhelm Kessiakoff (Swe) 153 Robinson Eduardo Chalapud Gomez   (Col)
32 Evan Huffman (USA) 154 Fabio Andres Duarte Arevalo   (Col)
33 Tanel Kangert (Est) 155 Leonardo Fabio Duque (Col)
34 Simone Ponzi (Ita) 156 Carlos Julian Quintero (Col)
35 Arman Kamyshev (Kaz) 157 Duber Armando Quintero   Artunduaga (Col)
36 Alexey Lutsenko (Kaz) 158 Juan Pablo Suarez Suarez (Col)
Katusha Utensilnord Ora24.eu
41 Maxim Belkov (Rus) 161 Gabriele Bosisio (Ita)
42 Sergei Chernetski (Rus) 162 Frederico Rocchetti (Ita)
43 Mikhail Ignatyev (Rus) 163 Marco Zanotti (Ita)
44 Petr Ignatenko (Rus) 164 Alessandro Mazzi (Ita)
45 Timofey Kritskiy (Rus) 165 Omar Lombardi (Ita)
47 Alexander Porsev (Rus) 166 Marco Zamparella (Ita)
48 Anton Vorobyev (Rus) 167 Peter Kusztor (Hun)
Bardiani Valvole-CSF Inox 168 Rida Cador (Hun)
51 Enrico Battaglin (Ita) Adria Mobil
52 Stefano Pirazzi (Ita) 171 Matej Mugerli (Slo)
53 Stefano Locatelli (Ita) 172 Kristjan Fajt (Slo)
54 Angelo Pagani (Ita) 173 Primoz Roglic (Slo)
55 Marco Coledan (Ita) 174 Klemen Stimulak (Slo)
56 Edoardo Zardini (Ita) 175 Aljaz Hocevar (Slo)
57 Enrico Barbin (Ita) 176 Simon Pavlin (Slo)
58 Francesco Manuel Bongiorno (Ita) 177 Radoslav Rogina (Cro)
Vini Fantini-Selle Italia 178 Bruno Maltar (Cro)
61 Stefano Garzelli (Ita) Amore & Vita
62 Alessandro Proni (Ita) 181 David Boily (Can)
63 Michele Merlo (Ita) 182 Jaroslaw Dabrowski (Pol)
64 Ramon Carretero (Pan) 183 Antonio Di Battista (Ita)
65 Jonathan Monsalve (Ven) 184 Volodymyr Starchyk (Ukr)
66 Matteo Rabottini (Ita) 185 Mihkel Räim (Est)
67 Mauro Santambrogio (Ita) 186 Artem Topchanyuk (Ukr)
68 Fabio Taborre (Ita) 187 Niv Libner (Isr)
Androni Giocattoli 188 Anton Mikailov (Isr)
71 Franco Pellizotti (Ita) Ceramica Flaminia-Fondriest
72 Fabio Felline (Ita) 191 Andrea Fedi (Ita)
73 Emanuele Sella (Ita) 192 Matteo Fedi (Ita)
74 Tomas Aurelio Gil Martinez (Ven) 193 Ivan Rovny (Rus)
75 Miguel Angel Rubiano Chavez   (Col) 194 Manuel Antures Amaro (Por)
76 Giairo Ermeti (Ita) 195 Nicola Dal Santo (Ita)
77 Mattia Gavazzi (Ita) 196 Antonio Santoro (Ita)
78 Diego Rosa (Ita) 197 Filippo Baggio (Ita)
RusVelo 198 Filippo Savini (Ita)
81 Sergey Firsanov (Rus) ASC Dukla Praha
82 Alexander Rybakov (Rus) 201 Martin Blaha (Cze)
83 Andrei Solomennikov (Rus) 202 Martin Hacecky (Cze)
84 Sergey Klimov (Rus) 203 Vojtech Hacecky (Cze)
85 Artur Ershov (Rus) 204 Jiri Hochmann (Cze)
86 Ilnur Zakarin (Rus) 205 Milan Kadlec (Cze)
87 Sergei Pomoshnikov (Rus) 206 Alois Kankovsky (Cze)
88 Artem Ovechkin (Rus) 207 Ondrej Vendolsky (Cze)
Team Novo Nordisk 208 Ondrej Rybin (Cze)
91 Javier Megias Leal (Spa) Team Gourmetfein Simplon
92 Fabio Calabria (Aus) 211 Stefan Rabitsch (Aut)
93 David Lozano Riba (Spa) 212 Felix Grossschartner (Aut)
94 Joonas Henttala (Fin) 213 Matija Kvasina (Cro)
95 Martijn Verschoor (Ned) 214 Matej Marin (Slo)
96 Andrea Peron (Ita) 215 Lukas Pöstlberger (Aut)
97 Thomas Raeymaekers (Bel) 216 Stefan Rucker (Aut)
98 Paolo Cravanzola (Ita) 217 Jan Sokol (Aut)
CCC Polsat Polkowice 218 Riccardo Zoidl (Aut)
101 Davide Rebellin (Ita) Team Oster Hus-Ridley
102 Jacek Morajko (Pol) 221 Filip Eidsheim (Nor)
103 Marek Rutkiewicz (Pol) 222 Haavard Blikra (Nor)
104 Bartlomiej Matysiak (Pol) 223 Fredrik S Galta (Nor)
105 Jaroslaw Marycz (Pol) 224 Kristian Dyrnes (Nor)
106 Adrian Kurek (Pol) 225 Sven Erik Bystrøm (Nor)
107 Grzegorz Stepniak (Pol) 226 August Jensen (Nor)
108 Mateusz Taciak (Pol) 227 Nicholas Hammersland (Nor)
UnitedHealthcare Pro Cycling Team 228 Tormod H Jacobsen (Nor)
111 Alessandro Bazzana (Ita) Team Vorarlberg
112 Benjamin Day (Aus) 231 Maarten De Jonge (Ned)
113 Marc De Maar (AHo) 232 Remco Broers (Ned)
114 Philip Deignan (Irl) 233 Dominik Hrinkow (Aut)
115 Lucas Euser (USA) 234 Andreas Hofer (Aut)
116 Christopher Jones (USA) 235 Florian Bissinger (Ger)
117 Kiel Reijnen (USA) 236 Christoph Springer (Ger)
118 Jacobe Keough (USA) 237 Daniel Biedermann (Aut)
238 Bostjan Rezman (Slo)
Lokosphinx
241 Mikhail Antonov (Rus)
242 Arkimedes Arguelyes Rodriges   (Rus)
243 Dmitry Sokolov (Rus)
244 Kirill Sveshnikov (Rus)
245 Aleksey Rybalkin (Rus)
246 Evgeny Shalunov (Rus)
247 Sergey Shilov (Rus)
248 Boris Shpilevsky (Rus)


Lascia un commento

Tirreno Adriatico: Matthew Goss più forte di tutti nella seconda tappa

Ordine d’arrivo della 2^ tappa

1 Matthew Harley Goss (Aus) Orica-GreenEdge 5:48:41
2 Manuel Belletti (Ita) AG2R La Mondiale
3 Gerald Ciolek (Ger) MTN-Qhubeka
4 Roberto Ferrari (Ita) Lampre-Merida
5 Mark Cavendish (GBr) Omega Pharma-Quick Step
6 Arnaud Demare (Fra) FDJ
7 André Greipel (Ger) Lotto Belisol
8 Kristian Sbaragli (Ita) MTN-Qhubeka
9 Peter Sagan (Svk) Cannondale Pro Cycling
10 Davide Appollonio (Ita) AG2R La Mondiale
Classifica generale dopo la 2^tappa
1 Mark Cavendish (GBr) Omega Pharma-Quick Step 6:08:02
2 Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma-Quick Step 0:00:02
3 Niki Terpstra (Ned) Omega Pharma-Quick Step 0:00:03
4 Tony Martin (Ger) Omega Pharma-Quick Step
5 Zdenek Stybar (Cze) Omega Pharma-Quick Step
6 Giovanni Visconti (Ita) Movistar Team 0:00:14
7 Alex Dowsett (GBr) Movistar Team
8 Benat Intxausti Elorriaga (Spa) Movistar Team
9 Juan Jose Cobo Acebo (Spa) Movistar Team
10 Andrey Amador Bakkazakova (CRc) Movistar Team

ordine d’arrivo completo Ordinediarrivo TA 2^ tappa