LCP

Lega Ciclismo Professionistico utilizza cookie e tecnologie simili per analizzare come i visitatori utilizzano il nostro sito Web, per consentire la condivisione di contenuti sui social media e per adattare i contenuti e gli annunci pubblicitari del sito alle vostre preferenze. Tali cookie vengono inseriti anche da terze parti. Facendo clic su "Accetta" accetti questo. Consulta le nostre impostazioni dei cookie per una descrizione dei cookie per i quali chiediamo il tuo permesso.

Seguici su instagram

Ad agosto i Campionati Italiani per i professionisti
Ad agosto i Campionati Italiani per i professionisti Ad agosto i Campionati Italiani per i professionisti



Autore

admin

Tags campionati italiani campionati italiani strada ciclismo ciclismo professionistico Coronavirus Covid-19 Filippo Pozzato Lega Ciclismo Lega del Ciclismo Professionistico Stagione 2020 Tricolore UCI

Autore articolo:

Il Campionato Italiano di Ciclismo per i Professionisti si correrà nel weekend del 21-23 agosto 2020. Come già pubblicato su questo portale, la notizia ufficiale arriva dall’UCI: decisione che rientra a pieno titolo nei provvedimenti sul programma delle competizioni ciclistiche nazionali e internazionali, come atto preventivo in una fase inedita. Massima collaborazione dagli organizzatori, che hanno a cuore innanzitutto la salute di atleti e persone coinvolte.

«Abbiamo appreso la notizia dell’UCI, ci atteniamo alle loro disposizioni e a quelle future di Regione e Ministero della Sanità – continua Filippo Pozzato -. Cambia la data, non l’obiettivo di proporre un evento innovativo e dal sapore internazionale, sulla scia delle classiche del Nord».

A questo proposito Pozzato svela in anteprima che «lungo il percorso di CI2020 ci sarà un momento di grande pavé: il muro della Tisa a Colceresa. È un passaggio mozzafiato che non ha nulla da invidiare a quelli del Nord Europa. Abbiamo l’opportunità di averlo qui, a casa nostra, a mettere alla prova i nostri campioni».

Il muro della Tisa è inoltre una palestra naturale di allenamento per protagonisti come Alessandro Ballan, ultimo italiano a vincere il Campionato del Mondo e trionfatore al Giro delle Fiandre. Conclude Pozzato: «Adesso dobbiamo avere un po’ di pazienza, per rispetto di tutti e per ripartire ancora più forti. L’attesa di oggi prepara l’entusiasmo di domani».

Esplora altre news