Toscana e Sabatini: muri della Valdera e Monte Serra per lo spettacolo

Dopo i trionfali Europei di Trento, culminati nel successo di Sonny Colbrelli, si avvicina l’ora della doppietta toscana per un calendario italiano che per le prossime settimane si preannuncia densissimo e spettacolare. Il Giro della Toscana 2021 con partenza e arrivo a Pontedera (Pisa) è in programma mercoledì 15 settembre e nella giornata successiva, il 16 settembre, ci sarà il Gran Premio Città di Peccioli – Coppa Sabatini.

ECCO IL “TOSCANA” 2021 – Nel solco della tradizione il sesto Giro della Toscana con regia dell’Unione Ciclistica Pecciolese partirà e terminerà a Pontedera (Pisa). La corsa si svolgerà sulla distanza di 191, 550 chilometri ed epilogo in Via De Gasperi, nel cuore dell’industriosa cittadina pisana. I concorrenti appartenenti ad almeno 19 squadre ( di cui 7 catalogate UCI World Tour) poseranno sul palco allestito in Piazza Martiri della Libertà dalle ore 9, 30 circa della mattinata di mercoledì 15 settembre. Alle 11,20 la carovana del Giro della Toscana lascerà Piazza Martiri della Libertà ad andatura turistica per raggiungere via dell’Industria, alla periferia di Pontedera, punto di partenza effettiva. Dopo il via ufficiale (ore 11, 30) verrà percorso un tratto di 81, 350 chilometri che nella parte centrale comprende la doppia scalata a Lajatico. Dopo il rientro a Pontedera inizierà il circuito finale di 55 chilometri da ripetere due volte in cui si salirà fino ai 624 metri di Monte Serra. Dal secondo ed ultimo scollinamento del Serra all’arrivo mancheranno 27, 500 chilometri. Quindi gli appassionati che si apposteranno in via De Gasperi, sede d’arrivo, vedranno i protagonisti transitare al chilometro 81, 350, al chilometro 136, 450 e a fine competizione.

GRAN PREMIO DI PECCIOLI – COPPA SABATINI – La classica di Peccioli (Pisa) prevede per i protagonisti (sempre appartenenti come minimo a 19 teams) il ritrovo allo Stadio Comunale nella mattinata di giovedì 16 settembre. Ci sarà come di consueto la presentazione delle squadre entro le ore 10, 40 e alle 10, 50 la carovana della corsa abbandonerà lo Stadio ad andatura moderata per raggiungere la parte alta di Peccioli, fino a Piazza del Carmine. E’ il punto del “chilometro zero”. La gara (210, 820 chilometri) partirà alle ore 11. Il tracciato disegnato dall’Unione Ciclistica Pecciolese prevede un tratto in linea di 47, 830 chilometri in cui verranno scalate le colline di Montefoscoli (si tratta di un vero “muro”), Terricciola, Lajatico e quella di Peccioli da via di Greta, con ripide impennate verso Piazza del Popolo. Quindi già nel tratto in linea verranno superate due salite etichettate “muro” dagli esperti, oltre a quelle più dolci di Terricciola e Lajatico. Poi ci sarà da ripetere 5 volte un circuito di 25, 210 chilometri. Si transiterà ancora sulle rampe di Montefoscoli, Terricciola e da quelle in via di Greta e Piazza del Popolo a Peccioli. Infine andrà affrontato il circuito finale (3 giri di 12, 290 chilometri): l’unica salita di rilievo nel settore finale sarà quella dell’arrivo a Peccioli in via Mazzini, su rettilineo riqualificato e allargato.

Le due classiche della Pecciolese verranno trasmesse in diretta da Rai Sport. Molto spazio verrà dedicato a Toscana e Sabatini anche dall’emittente televisiva internazionale Eurosport. Le corse che compongono la Challenge intitolata ad Alfredo Martini inoltre verranno trasmesse via streaming in Italia e nel mondo in base agli accordi con Pmg Sport. La copertura è garantita in circa 120 Paesi e in 5 continenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...