L’Uci ridisegna il calendario della stagione 2020

Nella giornata odierna si è tenuta una importante riunione in videoconferenza alla quale hanno partecipato i rappresentanti dell’Unione Ciclistica Internazionale, delle squadre, dei corridori e dei principali organizzatori (ASO, RCS, Unipublic e Flanders Classics), dove sono stati raggiunti all’unanimità gli accordi su alcuni punti fondamentali del calendario 2020, fin qui scombussolato dall’emergenza dettata dalla pandemia da Coronavirus. Ecco i punti principali qui di seguito, mentre cliccando QUI è possibile leggere la comunicazione integrale dell’Uci.

– Il periodo di sospensione del calendario internazionale è prolungato fino al 1° luglio, mentre il calendario WorldTour riprenderà il 1° agosto.

– Il Tour de France si svolgerà dal 29 agosto al 20 settembre 2020. “Correre questo evento nelle migliori condizioni possibili è ritenuto essenziale dato il suo ruolo centrale nell’economia del ciclismo e la sua esposizione, in particolare per le squadre che traggono vantaggio in questa occasione da una visibilità ineguagliabile”, recita il comunicato UCI.

– I campionati del mondo di Aigle-Martigny sono confermati nella data 20-27 settembre 2020 e nel calendario (quindi con la crono dei professionisti che si sovrapporrà all’ultima tappa del Tour).

– Il Giro d’Italia si disputerà dopo i Mondiali e sarà seguito dalla Vuelta di Spagna

– I campionati nazionali si svolgeranno nel weekend del 22-23 agosto 2020

– I campionati europei su strada Trentino 2020 sono allo stato attuale confermati

– Le classiche monumento (Sanremo, Fiandre, Roubaix, Liegi e Lombardia) si svolgeranno in questa stagione, in data da definire.

– Il maggior numero di corse del calendario Uci e WorldTour sarà riprogrammato nel finale di stagione.

– L’Uci prosegue il suo lavoro con l’obiettivo di annunciare al più tardi il 15 maggio 2020 una nuova versione del calendario UCI Women’s WorldTour e il calendario internazionale, che resterà comunque sottoposto alle necessità imposte dalla sicurezza e dalla situazione sanitaria.

– L’Uci sottolinea l’importanza dell’accordo sottoscritto ieri da Uci stessa, sindacato dei corridori e la AIGCP riguardante le squadre che incontrano difficoltà finanziarie, società che potranno adottare le misure necessarie a garantire la loro sopravvivenza mantenendo inalterati i diritti dei corridori e del loro staff. Questo accordo è figlio del senso di responsabilità di tutte le parti in causa in un periodo in cui l’unità è assolutamente indispensabile per limitare al massimo gli effetti della crisi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...