E’ conto alla rovescia verso il Campionato Italiano Professionisti

Il conto alla rovescia per il Tricolore 2018 è quasi agli sgoccioli. Fra tre giorni sarà festa grande a Darfo Boario Terme (BS) per il Campionato Italiano Professionisti: sabato 30 giugno la Valle Camonica ospiterà il vertice del mondo delle due ruote di casa nostra. 233 chilometri da percorrere, il via sarà dato alle 10.30 e ci saranno due circuiti di quattro giri ciascuno tra Darfo ed Esine, con le salite di Gianico, Berzo Inferiore ed Erbanno, ai 2700 metri dalla linea d’arrivo. Spazio ai vari Nibali, Nizzolo, Consonni, Trentin e Ulissi, più eventuali outsider di giornata. L’Associazione Sportiva Boario, società organizzatrice del Campionato Italiano Professionisti, ha già svelato i dettagli della corsa, che tra l’altra sarà valida come prova della Ciclismo Cup 2018. Ezio Maffi ha illustrato i percorsi che assegneranno le maglie tricolori e ringraziato i numerosi sponsor che sostengono la manifestazione. «L’appuntamento è ormai alle porte, siamo pronti a questa nuova sfida affidataci dalla Federazione Ciclistica Italiana. Non vediamo l’ora che inizi la festa tricolore» ha commentato Maffi.

Screenshot 2018-05-30 at 13.32.06

Per l’occasione sono intervenuti Michele Gamba, vice presidente FCI, Stefano Piccolo, segretario della Lega Ciclismo Professionistico, Roberto Rancilio, Responsabile del Settore Nazionale Paralimpico della FCI, Cordiano Dagnoni e Fabio Perego, presidente e vicepresidente vicario del Comitato Regionale Lombardo FCI, Katia Bonetti, Assessore allo Sport di Darfo Boario Terme che ha portato il saluto di Ezio Mondini, Sindaco della Città di Darfo Boario Terme: «La nostra è la Città della salute e lo sport ne è l’emblema. Ci sentiamo, dunque, onorati e lieti di poter ospitare nuovamente il prestigioso meeting sportivo che in questa occasione si arricchisce della presenza degli atleti di paraciclismo. Questo appuntamento è entrato nel cuore della nostra città che ama il ciclismo e i suoi campioni, ma altresì apprezza lo sforzo organizzativo a favore di un evento significativo sul piano sportivo e non solo. Agli organizzatori va tutto il nostro plauso e il nostro ringraziamento».

Screenshot 2018-06-27 at 14.09.26

Tra i più interessati ci sarà ovviamente il Coordinatore delle Nazionali e Commissario Tecnico di quella maggiore Davide Cassani che, considerato l’impegnativo tracciato del mondiale di Innsbruck che attende gli azzurri, ha chiesto a Maffi e ai suoi collaboratori di indurire il percorso che nel 2016 premiò con la maglia tricolore Giacomo Nizzolo. Il c.t. ha già ricevuto buone indicazioni dall’Adriatica Ionica Race, appena conclusasi, che ha messo in mostra le prestazioni degli azzurri Riccardo Minali, Jalel Duranti e Andrea Toniatti oltre a corridori delle rispettive squadre come Consonni, Ciccone, Ravasi e Petilli. Numerosi gli eventi collaterali alle gare (ci sono anche gli Assoluti di Paraciclismo del 1° luglio), a partire dall’Anteprima Tricolore degli ex professionisti del venerdì sera, che radunerà grandi campioni del passato, tra i quali spicca il nome di Francesco Moser, che testeranno l’inedito tracciato dando il via a un week end davvero da non perdere.

Vincenzo Nibali, già campione d’Italia nel 2014 e 2015, sarà l’uomo di riferimento in gruppo. «Arriverò a Darfo dopo il ritiro in altura al Passo San Pellegrino e a pochi giorni dall’inizio del Tour de France. Mi piacerebbe disputare una bella gara perché la maglia tricolore rimane sempre un gran bel traguardo. Mi hanno riferito che il percorso farà senz’altro selezione. La squadra sarà molto forte e potremo scegliere diverse soluzioni nel finale» aggiunge il siciliano, speranza azzurra per l’imminente Grande Boucle. Nel 2016 sul traguardo di Darfo Boario Terme festeggiò Giacomo Nizzolo. Il brianzolo della Trek Segafredo purtroppo non si presenterà all’appuntamento con la condizione dei giorni migliori. «Sarà una giornata importante per me, ma arrivando da un lungo stop per problemi al ginocchio non ho ambizioni di risultato. Anche se non sono al top della condizione ho voluto comunque esserci perché ripercorrere le strade su cui due anni fa ho conquistato la maglia tricolore sarà di sicuro emozionante».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...