Ciclismo Cup: guida la Wilier, decisivi i piazzamenti. Il bis a Larciano

La Wilier Triestina – Selle Italia ha inaugurato la Ciclismo Cup 2018 portandosi subito al comando della classifica a squadre. Merito degli ottimi risultati colti al 55° Trofeo Laigueglia dalla formazione di Angelo Citracca, capace l’anno scorso di concludere la stessa challenge (che ha sostituito ufficialmente l’ex Coppa Italia ormai da due anni) al secondo posto, conquistando 423 punti. La sfida alla Androni Giocattoli – Sidermec, campione in carica, è ufficialmente lanciata e ora l’appuntamento è per la seconda corsa valida ai fini della competizione, in programma domenica 4 marzo a Larciano, ossia il GP Industria & Artigianato (categoria 1HC).

Screenshot 2018-02-12 at 20.11.46

Come sono stati calcolati i punteggi

Come previsto dal Regolamento della Ciclismo Cup 2018, ai fini della redazione della nuova classifica dopo il Trofeo Laigueglia, sono stati tenuti in considerazione i primi tre corridori classificati per ogni squadra e in questo senso era stata l’Androni a far registrare il miglior score, grazie a Gavazzi (5°), Masnada (10°) e Frapporti (20°): in totale 35, quindi primato nella cosiddetta tabella 1 del Regolamento, che assegna 40 punti.
Non essendo italiane non vengono calcolati l’insieme dei piazzamenti dell’Ag2R LaMondiale (seconda, score di 41), della Delko Marseille (terza, score di 42) e della Virtu Cycling (quinta, score di 64), che però non cedono i punti (di fatto li sottraggono) assegnati dalla tabella di riferimento alle squadre italiane.
Quindi al quarto posto c’è lo score (62) della Nippo con Bagioli (4°), Santaromita (27°) e Ponzi (33°): 34 punti in virtù della tabella 1. A pari merito si sono classificate la Wilier  e la Bardiani, entrambe con uno score di 71 perchè la Wilier ha piazzato Busato (3°), Mosca (30°) e Turrin (38°), mentre la Bardiani ha fatto registrare Andreetta (15°), Rota (25°) e Wackermann (31°). Nonostante gli stessi punteggi la formazione di Citracca si è presa il sesto posto (30 punti, settima la Bardiani con 28) perché aveva il corridore meglio piazzato, ossia Matteo Busato, che si è classificato terzo e soprattutto è stato decisivo per l’assegnazione del bonus: la terza piazza sul traguardo, in virtù della tabella 2 del regolamento, assegna infatti un abbuono di ulteriore venti punti, che così hanno permesso alla Wilier di salire a 50 punti totali e issarsi momentaneamente in cima alla classifica a squadre della Ciclismo Cup 2018. Qui tutto il resoconto integrale.
Per la classifica individuale guida ovviamente Moreno Moser, vittorioso a Laigueglia, con 60 punti. Bisogna specificare che per la graduatoria dei singoli (rispetto a quella a squadre) possono essere presi in considerazione tutti i corridori italiani o che facciano comunque parte di squadre italiane, come previsto al punto 11. del regolamento.

Screenshot 2018-02-12 at 17.53.25

Una successo per il ciclismo italiano

La Ciclismo Cup insomma è appena ricominciata e già si annuncia bagarre per tutto il calendario in programma. Anche perchè la squadra vincitrice dell’edizione 2018 si aggiudicherà come da tradizione una wild card per il Giro d’Italia 2019. La competizione organizzata dalla Lega del Ciclismo Professionistico, in collaborazione con gli Organizzatori italiani e il coinvolgimento di PMG Sport come partner di produzione, ha registrato un grande successo pure in termini di visibilità, grazie all’elevata competitività delle corse e alla diffusione delle stesse, con il servizio Rai, ma anche su piattaforme di trasmissione all’estero e soprattutto, per la prima volta, in diretta o in leggera differita anche su piattaforme streaming dinamiche come Facebook e attraverso siti internet, diffuse capillarmente tramite Repubblica.tv, Gazzetta.it, Corriere dello Sport.it, PMG Sport, Tuttobiciweb.it e molti altre testate web specializzate.

La prima diretta è fissata domenica 4 marzo, in occasione del GP Larciano, seguito dal Tour of The Alps (dal 16 al 20 aprile), mentre tutti gli altri eventi di questa prima parte di stagione sono considerati silver, con una differita poche ore dopo l’evento. Sicuramente il nuovo modello di produzione televisiva meglio intercetta le preferenze di un pubblico più giovane vista l’attenzione riservata agli atleti, al pubblico, agli elementi di colore che animano gli eventi. Tuttavia è evidente come la veicolazione dei contenuti (oltre 50 servizi giornalistici e video sono stati diffusi durante i quattro giorni di gara) attraverso il web e i social faciliti notevolmente l’incontro con questi nuovi target. Questo progetto ambizioso, oltre a garantire una produzione televisiva di qualità, consente di essere valutati in sede internazionale in modo diverso, in maniera più rispondente al valore effettivo delle corse e a poter raccontare meglio ogni singolo evento, inserendolo in una cornice unitaria attenta ai valori della tradizione e dell’innovazione che fanno rima con il ciclismo italiano.

Screenshot 2018-02-12 at 21.08.53

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...