Lega del Ciclismo Professionistico

Giro dell’Emilia 2014: presentata oggi la gara prof. dell’11 ottobre, cui verrà affiancata una prova femminile

Lascia un commento

GS Emilia
PROFESSIONISTI | Manca poco più di una settimana a sabato 11 ottobre quando il Gruppo Sportivo Emilia proporrà a tutti gli appassionati di ciclismo una giornata da segnare sul calendario con il circolino rosso.
Nonostante il difficile momento attuale, l’ente organizzatore presieduto da Adriano Amici oltre al suo fiore all’occhiello, il Giro dell’Emilia – Granarolo, nella stessa giornata organizzerà la prima edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne Elite che si concluderà proprio sullo stesso traguardo, quello del Santuario della Madonna di San Luca, poche ore prima della gara maschile.

Il doppio appuntamento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina all’interno dell’area di Bologna Fiere che, venerdì prossimo, ospiterà tutte le operazioni di punzonatura e la presentazione delle squadre partecipanti alle due gare oltre alla partenza del Giro dell’Emilia – Granarolo il giorno successivo.

Giro dell'Emilia 2013“Essere riusciti a proporre due gare di altissimo livello nella stessa giornata – ha dichiarato Adriano Amici – per noi è una grande soddisfazione ma soprattutto una responsabilità non indifferente. Grazie al prezioso apporto di Bologna Fiere, di Granarolo, di Unipol Banca e di tutte le realtà che ci sono vicine lavoreremo con la tranquillità necessaria per far vivere a tutti gli appassionati e non una vera e propria giornata di festa all’insegna del grande ciclismo”.

Nel corso della presentazione alla quale sono intervenuti anche Gianpiero Calzolari (Presidente Granarolo), Stefano Rossetti (Direttore Generale Unipol Banca), Duccio Campagnoli (Presidente di Bologna Fiere), oltre a Davide Balboni (Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna della FCI), Piera Romagnosi (Dirigente Superiore del Compartimento Polstrada Emilia Romagna) ed Alessandro Fabretti (responsabile del ciclismo di Rai Sport) sono stati illustrati tutti i dettagli e le iniziative collaterali legate al doppio appuntamento di venerdì 10 e sabato 11 ottobre.

GIRO DELL’EMILIA – GRANAROLO

Sarà il polo di Bologna Fiere ad ospitare tutte le operazioni preliminari e la partenza dell’edizione 2014 della gara di classe Hors Categorie. La presenza di questo importante avvenimento alla Fiera di Bologna rappresenta un piacevole ritorno che rafforza ulteriormente i rapporti tra il Gruppo Sportivo Emilia e Bologna Fiere. A metà degli anni novanta, infatti, il polo fieristico del capoluogo emiliano aveva sostenuto con passione ed entusiasmo i circuiti degli assi organizzati proprio dal GS Emilia, senza dimenticare un’avvincente edizione della cronoscalata al Santuario della Madonna di San Luca, teatro naturale della conclusione del Giro dell’Emilia – Granarolo

Dopo il via gli atleti, lungo la Via Emilia, raggiungeranno lo stabilimento della Granarolo, storico partner del GS Emilia, che ha legato il suo nome in modo particolare alla classica di fine stagione, per poi dirigersi, attraverso Castelmaggiore e Funo, verso San Giovanni in Persiceto dove è previsto il traguardo volante Azienda Agricola Caretti e successivamente, nel centro del paese quello dell’amministrazione comunale.

Imboccata la Persicetana la corsa si dirigerà verso Borgo Panigale e Zola Predosa, transitando davanti allo stabilimento della Felsineo che ricorderà l’indimenticato Raimondi. Saranno gli ultimi chilometri di relativa tranquillità, perchè poco dopo, il Giro dell’Emilia – Granarolo, entrerà nelle sue fasi più importanti. La strada inizierà a salire fino a Rocca di Roffeno, teatro del passaggio della gara lo scorso anno.

Anche quest’anno, proprio dopo il passaggio a Rocca di Roffeno, i corridori proseguiranno per altri 2,5 chilometri per raggiungere l’inedito valico di Santa Lucia dove è posto il primo GPM della giornata. Una salita molto impegnativa con pendenze del 10%. dopo lo scollinamento la veloce discesa porterà a Vergato prima di toccare Marzabotto e Sasso Marconi dove la strada inizierà a salire verso Badolo.

Sarà il preludio del gran finale.

I protagonisti del Giro dell’Emilia – Granarolo entreranno nella città di Bologna da Via Toscana per proseguire per Piazza di Porta Santo Stefano e il passaggio da Porta Saragozza dove la strada si impennerà verso il traguardo di San Luca con il transito all’arco del Meloncello.

Circa due chilometri con pendenze massime del 18%. Una salita che sarà affrontata complessivamente per cinque volte.

Lo spettacolo sarà il risultato di un mix eccezionale tra il gesto atletico al quale saranno chiamati i corridori e il grande affetto del pubblico a bordo strada. Un contesto che non ha eguali e che riuscirà a far vivere una giornata indimenticabile che ci farà conoscere il nome del novantasettesimo vincitore del Giro dell’Emilia – Granarolo.

GIRO DELL’EMILIA UNIPOL BANCA INTERNAZIONALE DONNE ELITE

Anche per la prova femminile sarà il polo di Bologna Fiere ad ospitare la punzonatura e la presentazione delle squadre che si terranno il giorno precedente la gara mentre, nella mattinata dell’11 ottobre, tutte le operazioni preliminari che culmineranno con il momento del foglio firma e della partenza si terranno in Piazza Costituzione 2, a pochi passi da Bologna Fiere, all’interno della sede della Direzione Generale di Unipol Banca.

Proprio da qui alle ore 12,00 verrà abbassata la bandierina a scacchi e prenderà il via la prima edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne elite.

Nelle prime fasi di gara le atlete transiteranno davanti allo stabilimento della Granarolo quindi la carovana farà rotta verso Cento e Pieve di Cento andando a transitare sulle strade che nelle passate stagioni hanno visto il gotha del ciclismo femminile darsi battaglia nel Gran Premio Carnevale di Cento, importante appuntamento organizzato dal dinamico Ivano Manservisi che proprio in questa giornata, con un traguardo volante a Cento, ricorderà la figura dell’amata sorella Viviana.

Lasciata alle spalle la zona del ferrarese ci si dirigerà verso Bologna toccando Borgo Panigale per entrare nella città da Viale Togliatti e Viale Vicini da dove si raggiungerà Porta Saragozza. In quel momento mancheranno poco più di 3,5 km all’arrivo ma saranno i più impegnativi. L’ascesa che porta al Santuario della Madonna di San Luca con le sue pendenze al 18% ha fatto la storia del ciclismo. Dall’impresa di Fiorenzo Magni al giro d’Italia del 1956 fino ad arrivare alle recenti vittorie di Nairo Quintana e altri campioni sul traguardo del Giro dell’Emilia Granarolo e dove il prossimo 11 ottobre, dopo 99 chilometri di gara, celebreremo la prima vincitrice del Giro dell’Emilia Unipol Banca – Internazionale Donne Elite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...