Lega del Ciclismo Professionistico

FORMAZIONE: Multidisciplinarietà al centro della Tavola Rotonda di Salsomaggiore

Lascia un commento

Si è concluso con successo il Meeting Tecnico dei Direttori Sportivi e Maestri MTB, andato in scena a Salsomaggiore Terme (Parma) tra venerdì e sabato, appuntamento giunto quest’anno alla sua VIII edizione. Un evento importante che come da tradizione ormai rappresenta uno dei momenti più significativi della stagione della formazione portata avanti con impegno dal Settore Studi della FCI. Meetingorganizzato in collaborazione con il Comitato Regionale FCI Emilia-Romagna, L’Associazione Ciclismo Dilettantistico e l’Assomaestri. Un meeting molto partecipato, condotto con garbo e competenza dalla giornalista Tina Ruggeri, cheha offerto ai tecnici contenuti e spunti di confronto e conversazione moltosignificativi e soprattutto utili per la propria crescita professionale.

Nella sessione di lavoro del sabato uno dei momenti di maggiore rilevanza è stato senza dubbio alcuno la tavola rotonda del pomeriggio, moderata dal giornalista Marco Bonarrigo, dal titolo “Lo sviluppo della multidisciplinarietà e delle attività delle Squadre Nazionali: interazione tra Nazionali e Tecnici di squadra”. Alla tavola rotonda hanno preso parte, in sessione plenaria, i direttori sportivi e i maestri di mountain bikeassieme ai componenti della commissione scuole e maestri mtb, capitanati daAmbrogio Nolli.
Ai lavori della tavola rotonda hanno portato il loro contributo, maturato sul campo, molti tecnici federali tra cui Marino Amadori (under 23), Rino De Candido (juniores), Hubert Pallhuber (mtb) e Ludovic Laurent (bmx) e inoltre anche due atleti di altissimo livello, che hanno già dato molto in maglia azzurra, che corrispondono ai nomi di Elia Viviani, reduce da una grande stagione sia su strada che in pista, e di Marco Aurelio Fontana, bronzo olimpico nella mtb a Londra 2012.
Tra gli atleti hanno portato il loro contributo figurano anche Angelo Furlan e la giovane Elena Cecchini (nella
foto).
Quelli citati sono tutti atleti che possono rappresentare un valido modello, in quanto hanno raggiunto alti livelli di rendimento proprio attraverso la preparazione in più specialità, aspetto tenuto in grande
considerazione dalle nuove norme volute e introdotte dalla FCI.
A completare il gruppo di lavoro si è aggiunta anche la gradita presenza di Luca Guercilena,
Presidente di Adispro (Associazione Direttor Sportivi Professionistici) e chiaramente dello staff tecnico del Settore Studi FCI al completo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...